ADACI- SEZIONE Nazionale

01/08/2019

Edward Altman fa tappa in ADACI al meeting della Community dei CPO “CPO LOUNGE COMMUNITY”

Edward Altman, professore di finanza alla Stern School of Business della New Your University e inventore del famoso modello Z-Score, fa tappa alla CPO Lounge Community di ADACI, l’Associazione del Procurement e del Supply management. Edward è uno dei massimi esperti mondiali di corporate bankruptcy, obbligazioni ad alto rendimento, analisi del rischio di credito e del distressed debt.

Durante la serata degli Awards, il 26 settembre a Stresa presso il Regina Palace Hotel, il Professor Altman consegnerà personalmente i premi Excellence Awards 2019 mentre il 27 settembre, nell’ambito del meeting riservato ai Direttori del supply management, terrà una Lectio Magistralis. Una tappa unica per i CPO italiani alla presenza di oltre 40 Speaker che animeranno il dibattito sulla nuova cultura professionale del supply management con un pubblico di Manager, Executive, Imprenditori e CEO.

La storia fra buyer e supplier si è mossa nella direzione “Chi ha soldi, ha vinto e detta le regole”. Ridurre l’attrito in ambito B2B è un obiettivo raggiungibile grazie al servizio puntuale dei fornitori e al rapporto evoluto del settore fintech verso l’equilibrio fra entrate ed uscite monetarie e la gestione del rischio finanziario di filiera. Obiettivo di una maggior vicinanza fra Procurement e Finance è alleviare e ridurre l’attrito per le aziende fornitrici della supply chain nelle operazioni commerciali quotidiane, offrendo allo stesso tempo un valore aggiunto reale per l’impresa.

Il Professor Altman approfondirà i nuovi equilibri internazionali sul  debito e i relativi impatti negli assetti organizzativi delle imprese internazionali e nazionali. Altman ci offrirà una opportunità di riflessione dalla sua esperienza di studioso, da oltre 50 anni, di rischio di impresa e mercati finanziari.

Edward è stato uno dei principali pionieri dell’analisi del rischio di credito negli anni ’60 e inventore dello Z-Score, il primo modello per la valutazione del credito (rating di valutazione della capacità dell’azienda di superare le crisi). Oggi Altman è considerato fra i 100 esperti al mondo di modellazione del rischio.

Inoltre ha fondato insieme a Gabriele Sabato una società fintech (Wiserfunding) nel 2016 per fornire una valutazione credibile ed indipendente della rischiosità delle PMI. Edward e Gabriele avevano iniziato sin dal 2004 a fare ricerca sul tema di analisi e gestione del rischio per le PMI pubblicando vari studi. Oggi Wiserfunding offre tramite una piattaforma web la capacità  di valutare in modo accurato, credibile ed indipendente il rischio di fallimento delle PMI in Europa.

Wiserfunding offre la possibilità di controllare il profilo di rischio di una qualsiasi azienda in Europa tramite la loro piattaforma web. Fornendo semplicemente la partita IVA, la sofisticata tecnologia che hanno sviluppato va  prendere tutte le informazioni quantitative, qualitative e macroeconomiche di cui hanno bisogno per girare i loro modelli e restituiscono in tempo reale un report al cliente. Ad oggi, Wiserfunding ha sviluppato 43 modelli specifici per le PMI segmentati per paese e settore.

Ed e Gabriele hanno colto la digital trasformation rinnovando l’algoritmo originale dello Z-Score e tenendo conto dei cicli economici brevi. Si tratta di un upgrade “tecnologico” e culturale flessibile per le aziende, modellabile su aspetti qualitativi e quantitativi come competenze, ruoli e relazioni con la supply chain grazie all’utilizzo di strumenti idonei a  valutare nello specifico aziende e contesto.  Offre un’ ampia scala di rating che conta 21 classi dal Rating più elevato A1 al C3 (più basso), più altre classi riservate alle aziende con procedure in corso, un modello che si adatta a tutte le esigenze.

La trattazione, cercherà di delineare aspetti propositivi e vantaggi di un sistema di monitoraggio a vantaggio di tutta la filiera. Esempi concreti facendone vedere l’applicazione. E’ importante esemplificare e portare la testimonianza diretta dell’applicazione.