Search Results for: virgilio

Partecipa al 40° di ADACI Sezione Toscana/Umbria e Opportunity by Virgilio – 8 luglio 2022 ore 14.00

Il Consiglio ADACI Sez. Toscana/Umbria è lieto di invitarti al 40° di sezione, quest’ultimo sarà un momento in cui ritrovarsi dopo gli ultimi anni che ci hanno accompagnato: l’evento è legato al mondo del procurement ed andremo ad analizzare la situazione attuale del mercato e come sta impattando sulla gestione nazionale e regionale delle aziende.

Prima di  affrontare tre temi che riguardano direttamente tutte le nostre aziende, andremo a ripercorrere insieme i 40° anni della sezione che hanno caratterizzato questi quattro decenni passati insieme.

A seguire Progetto Virgilio: progetto nato per supportare le aziende “PARTNER ADACI ORO” per presentare le proprie credenziali all’interno della community ADACI in modo efficace ed attraente e a diventare una valida opportunità di crescita per i buyer/responsabili acquisti/CPO consigliando, se richiesto e/o necessario, i canali ed i metodi migliori per diffondere conoscenze e opportunità.

Sponsor partecipanti: HiSolution, Niuma, RS Components e Wurth.

Al termine dell’evento, visita alle Cantine ed apericena di networking!

Scarica la locandina

La partecipazione è gratuita previa iscrizione onlineLa partecipazione all’evento dà diritto a 3 crediti per il mantenimento dell’attestazione Q2P ADACI.

ADACI Associazioni Italiana Acquisti e Supply Management

40° ADACI SEZIONE TOSCANA/UMBRIA + OPPORTUNITY BY VIRGILIO I edizione

ADACI Virgilio e SmartEfficiency insieme per l’Innovazione Sostenibile

Sono iniziati gli interventi di SmartEfficiency per migliorare l’Efficienza Energetica nelle aziende i cui manager, soci di ADACI – Associazione Italiana Acquisti & Supply Management, si avvalgono del Progetto “Virgilio ADACI”, lanciato nel 2020 allo scopo di erogare servizi sempre più innovativi a beneficio dei propri associati.

SmartEfficiency è una struttura specializzata nelle attività tecnologiche e finanziarie per migliorare l’Efficienza Energetica e tagliare gli sprechi nelle aziende; lavora in sinergia con l’osservatorio privilegiato di BYinnovation, che collabora con ADACI da 10 anni.
SmartEfficiency ha da subito aderito al progetto Virgilio, mettendo a disposizione dei soci ADACI le proprie competenze ed esperienze nel settore dell’Efficienza Energetica.

Fabrizio Santini, Presidente Nazionale di ADACI, presentando il Progetto ADACI Virgilio, ha dichiarato: “ADACI è una grande famiglia di persone e di imprese e Virgilio-ADACI consentirà la conoscenza reciproca per intessere nuovi, proficui, legami di fornitura. Il nome e il concept del progetto sono ispirati al poeta Virgilio che accompagna Dante nel viaggio attraverso l’Inferno ed il Purgatorio per “riveder le stelle”: un’analogia virtuosa di guida affidabile e competente per chi intende svolgere un itinerario professionalmente qualificante, nel rispetto dei bisogni e degli obbiettivi dei diversi attori protagonisti dello sviluppo del business aziendale.”

Enrico Rainero, fondatore di SmartEfficiency, ha sottolineato che “l’Efficienza Energetica oggi è un tassello importante sia per la competitività delle imprese, sia per i valori di sostenibilità, sia per soddisfare le nuove linee guida internazionali in materia di ESG (Environmental Social Governance) per i bilanci di sostenibilità.
L’Ufficio Acquisti è il centro di confluenza delle esigenze aziendali, ma non si può pretendere che abbia le conoscenze specialistiche, sia tecnologiche che metodologiche, di un settore in continua evoluzione. Per questo SmartEfficiency affianca il procurement anche a beneficio di tutte le altre funzioni aziendali, come l’energy manager, il direttore finanziario, il responsabile di stabilimento, l’alta direzione, per generare un flusso informativo di competenze e di attività coordinate che valorizzino tutta l’impresa”.

Fabrizio Santini aggiunge: “L’obiettivo degli Acquisti è quello di connettere le necessità della propria azienda con il mercato, reperendo soluzioni e fornitori in modo da conseguire in modo sostenibile e consapevole i risultati necessari al migliorare il valore competitivo dei prodotti/servizi”.

Nonostante il terribile 2020, le aziende che credono nel proprio futuro hanno proseguito nel miglioramento dei processi produttivi, in cui le best practices dell’Efficienza Energetica – monitoraggio e gestione, fotovoltaico, cogenerazione, illuminazione, power quality – permettono notevoli risparmi di cassa, aggiungono competitività e posizionamento strategico nelle supply chain nazionali e internazionali.

ADACI Virgilio e SmartEfficiency insieme, sul ramo dell’Efficienza Energetica, nel grande albero dell’Innovazione Sostenibile.

Progetto ADACI “Virgilio”: resilienza o innovazione?

a cura di Enrico Rainero – BYinnovation

 

L’iniziativa è nata poco prima dello scoppio del problema: ADACI lanciava all’inizio 2020 l’iniziativa di una guida professionale per approfondire le specializzazioni fra buyer e fornitori, affiancandola agli altri molteplici servizi erogati ai propri Soci.

E’ nei momenti di difficoltà in cui è necessaria la massima condivisione dei saperi e dei valori.
In questo anno che sta per concludersi le attività di ADACI non si sono fermate, anzi, si sono moltiplicate le occasioni di incontro – sì, purtroppo virtuali – ma che hanno riunito ancor più i Soci nella partecipazione e nel loro consenso di appartenenza.

La strategia inclusiva prevede l’accompagnamento nel percorso di selezione e scelta per individuare le migliori soluzioni necessarie.
ADACI è una grande famiglia di persone e di imprese e VIRGILIO-ADACI consente, oggi più necessaria che mai, la conoscenza reciproca per sviluppare nuove, proficue opportunità di fornitura.
Il nome e il concept del progetto sono ispirati al poeta Virgilio che nella Divina Commedia affianca Dante nel viaggio attraverso l’Inferno ed il Purgatorio: analogia della guida virtuosa, affidabile e competente per chi intende svolgere un itinerario professionalmente qualificante, nel rispetto dei bisogni e degli obbiettivi dei diversi attori protagonisti dello sviluppo del business aziendale.

I PUNTI STRATEGICI DEL PERCORSO
Analisi SWOT
È un processo di analisi che scaturirà da un questionario analizzato con le expertise best practice ADACI, che porterà alla stesura dell’analisi SWOT che potrà essere usata dal Socio per affrontare le variabili per migliorare il proprio valore competitivo.

Analisi delle opportunità di mercato
ADACI intende supportare il Socio nel Marketing di Acquisto analizzando assieme la matrice di Kraljic, verificando e proponendo le opportunità di business e/o fornitori.
Per avere i dati necessari all’analisi si utilizzeranno le indagini di mercato, gli eventi promozionali ad hoc ed i focus group, finalizzati a:
– Per i FORNITORI: ascoltare gli acquirenti/aziende per studiare le loro esigenze e poter offrire nuove soluzioni e miglioramenti di prodotto.
– Per i BUYER: ricevere idee ed opportunità nuove con soluzioni non ancora conosciute ma da ora in grado di essere soddisfatte.

Sviluppare il contatto
I buyer, Responsabili Acquisti, CPO potranno scegliere di ingaggiare degli “accompagnatori Virgilio”, inseriti in una lista di professionisti forniti da ADACI che potranno supportare lo sviluppo del Marketing di Acquisto in modo discreto e rispettoso per ricevere opportunità di business adatte e selezionate.

Vantaggi per il network degli Associati
Il Socio potrà gratuitamente iscriversi al portale Opportunity ed anche partecipare agli eventi ADACI di networking per poter ricevere informazioni e selezionare le soluzioni più adatte.

Finalità dell’opportunità
ADACI potrà supportare il buyer fino all’incontro con l’azienda fornitore partner coniugando al meglio le necessità del compratore e del venditore.

Progetto Formativo VIRGILIO by ADACI FORMANAGEMENT

ADACI, nella sua veste di associazione di categoria, ha il preciso compito di essere, per tutti i propri associati, un punto di riferimento per le best practices di settore ed un valido supporto per lo sviluppo delle attività aziendali.

 

I corsi erogati da ADACI, attraverso la sua società di formazione ADACI FORMANAGEMENT, sono rivolti principalmente alle strutture acquisti aziendali e tengono conto delle nuove e impellenti necessità generate dalla mutata situazione di mercato nonché della palese difficoltà delle aziende di destinare fondi per la crescita professionale a causa della difficile situazione economica post-Covid.

 

Per questi motivi ADACI ha deciso di offrire ai propri Soci la possibilità di usufruire di corsi di formazione dedicati a tutta la Funzione Acquisti a prezzi agevolati, e ha quindi individuato alcuni possibili corsi utili per un rapido aggiornamento professionale e competente:

 

Ogni Socio ADACI che deciderà di prendere parte al progetto formativo Virgilio riceverà un Voucher formativo che gli permetterà di usufruire delle seguenti agevolazioni:

  • n. 4 corsi a prezzo agevolato dei quali 2 dovranno essere usufruiti prima del 30/09/20 e n. 2 tra il 1/10/20 ed il 31/12/20

oppure

  • n. 4 giorni di corso da 3 h cadauno erogati in webinar e dedicati esclusivamente alla propria struttura acquisti  su argomenti da concordare congiuntamente; i 4 giorni di corso in webinar dovranno essere usufruiti 2 prima del 30/9/20 e 2 tra il 1/10/20 ed il 31/12/20.

I suddetti vantaggi non sono cumulabili tra loro e/o con altre agevolazioni in essere.

Per maggiori informazioni:

Alessio Paša 348.499.4697

Fabrizio Santini 338.292.9221

ADACI presenta il Progetto Virgilio: una guida professionale per sviluppare relazioni e mercati

ADACI propone a tutti i soci il progetto “VIRGILIO ADACI”: una strategia inclusiva che prevede l’accompagnamento nel percorso di selezione dei clienti/fornitori fino all’individuazione delle migliori opportunità di scelta.
ADACI è infatti una grande famiglia di persone e di imprese e VIRGILIO-ADACI consentirà la conoscenza reciproca per intessere nuovi, proficui, legami di fornitura. Il nome e il concept del progetto sono ispirati al poeta Virgilio che accompagna Dante nel viaggio attraverso l’Inferno ed il Purgatorio per “riveder le stelle”: un’analogia virtuosa di guida affidabile e competente per chi intende svolgere un itinerario professionalmente qualificante, nel rispetto dei bisogni e degli obbiettivi dei diversi attori protagonisti dello sviluppo del business aziendale.

SCARICA LA LOCANDINA

 

I PUNTI STRATEGICI DEL PERCORSO

A) Analisi SWOT
È un processo di analisi che scaturirà da un questionario analizzato con le expertise best practice ADACI che porterà alla stesura dell’analisi SWOT, che potrà essere usata dal Socio per affrontare le minacce\rischi gestendo le debolezza per migliorare il proprio valore competitivo basandosi sui punti di forza cogliendo le opportunità.
B) Analisi delle opportunità di mercato
ADACI intende supportare il Socio nel Marketing di Acquisto analizzando assieme la matrice di Kraljic e verificando/proponendo opportunità di business e\o fornitori. Per avere i dati necessari all’analisi sarebbe possibile utilizzare delle indagini di mercato, degli eventi promozionali ad hoc o dei focus group riuscendo a:
  • Ascoltare gli acquirenti/aziende per poter studiare le loro richieste e trovare nuove opportunità o migliorare il  prodotto.
  • Ricevere idee ed opportunità nuove con soluzioni che non conoscevi ma che sarai in grado di soddisfare.
C) Sviluppare il contatto
I buyer\Resp Acquisti\CPO potranno scegliere di utilizzare\ingaggiare degli “accompagnatori Virgilio”, inseriti in una lista di professionisti forniti da ADACI che potranno supportare lo sviluppo del MKT di Acquisto in modo discreto e rispettoso per ricevere opportunità di business adatte e selezionate.
D) Marketing per il network
Il Socio potrà gratuitamente sia iscriversi al portale Opportunity sia partecipare agli eventi ADACI di networking per poter ricevere informazioni e selezionare le soluzioni più adatte.
E) Finalizzare l’opportunità
ADACI potrà supportare il buyer fino all’incontro con l’azienda partner cercando di coniugare al meglio le necessità del compratore e del venditore
F) Il modello di business e i costi
Il servizio VIRGILIO è gratuito per i soci ADACI, lato buyer. Le Aziende partner di ADACI contribuiranno economicamente allo sviluppo del progetto.

ADACI ha stipulato un accordo con ODM del gruppo GI GROUP per rilasciare al SOCIO un’analisi del benchmarking retributivo, a fronte della compilazione di una scheda atta a profilare le competenze\posizionamenti del richiedente.
Per maggiori informazioni potrai contattare i referenti ADACI attraverso la segreteria nazionale, all’indirizzo email informazione@adaci.it o al numero 02-40072474

 

Sei un’azienda? Vuoi sviluppare il tuo network commerciale? Clicca qui!

 

40 anni di ADACI Sezione Toscana e Umbria: storia ed evoluzione dell’impegno, dei traguardi e delle sfide della Sezione

La Sezione Toscana e Umbria di ADACI, Associazione Italiana Acquisti e Supply Management, per festeggiare il suo 40° compleanno ha deciso di incontrare i suoi soci, organizzando un evento ad hoc che trattasse le criticità che caratterizzano questo periodo storico ma con un tocco di originalità, proiettato al networking e alla convivialità. La scelta di una location d’eccezione, accogliente e ricreativa, è ricaduta sulle Tenute Ruffino di Poggio Casciano, Bagno a Ripoli (FI). Il settore vitivinicolo risulta essere uno dei più rappresentativi sia per la Toscana che per l’Umbria, inoltre Ruffino, fondata nel 1877, è una delle aziende toscane più antiche del settore e, nel corso dei secoli, ha saputo anticipare le nuove tendenze offrendo ai suoi ospiti una vasta scelta tra attività ricreative e percorsi degustativi abbinati con prodotti tipici.

L’evento è stato organizzato per perseguire una triplice finalità: ripercorrere la storia, l’impegno e il valore della Sezione Toscana e Umbria durante i suoi 40 anni di instancabile lavoro, dedicato alle aziende e ai professionisti del settore; analizzare la situazione attuale del mercato e il suo impatto sulla gestione aziendale sia a livello locale che nazionale; costruire un evento che privilegiasse l’interazione e il networking con, e tra, i numerosi soci sezionali e nazionali.

Dopo la registrazione dei partecipanti e l’invito a seguire tutte le misure anti COVID, alle ore 15.00 sono stati aperti i lavori. Il Presidente della Sezione Toscana e Umbria, Filippo Garzonotti, ha accolto i presenti con un caloroso benvenuto e ha presentato il programma dell’evento, infine ha passato la parola a Thomas Cateni, Supply Chain Manager delle Tenute Ruffino, che ha fatto gli onori di casa, dato il benvenuto ai partecipanti per poi presentare le Tenute, tracciandone la storia. A seguire, il Presidente Nazionale di ADACI, Fabrizio Santini, ha ripercorso il lungo viaggio della Sezione Toscana e Umbria, mettendo in luce le difficoltà affrontate durante il cammino ma anche gli innumerevoli traguardi raggiunti grazie all’impegno di uomini e donne che con passione, un forte senso etico e professionalità si sono spesi per la Sezione al fine di costruire valore e il “bene comune”. Il momento è stato propizio per chiedere al primo Presidente di Sezione Toscana e Umbria, Vittorio Giacobbo, di intervenire e portare la sua testimonianza circa il contesto e l’operato di quegli anni. Il suo intervento è stato toccante, dalla sua voce è trapelata esperienza, consapevolezza e sensibilità. Giacobbo ha mostrato alla platea il primo verbale della Sezione, pagine ingiallite dal tempo ma cariche di un forte significato evocativo.

Poi è stata la volta del Past President della Sezione Toscana e Umbria, Cesare Zinanni, che ha riportato aneddoti ed esperienze vissute durante il suo percorso in ADACI e, insieme al Presidente Nazionale, ha commemorato due Consiglieri della Sezione Toscana e Umbria scomparsi di recente, Mario Baldi e Paolo Pagani, due cari amici di elevato valore umano che hanno dimostrato nel corso del tempo encomiabile dedizione e professionalità. La platea li ha omaggiati con un sentito applauso.

Gli interventi tenuti durante la prima parte dell’evento, sono stati guidati da slide emozionali, create dal Consigliere della Sezione Toscana e Umbria Antonio Mariano e composte da immagini significative e messaggi importanti che hanno descritto i valori e il modus operandi della Sezione Toscana e Umbria di ADACI.

Conclusi gli interventi improntati sulla storia della Sezione, si è passati al primo panel di argomenti riguardanti le materie prime.

Il primo relatore è stato Gianni Robinelli, Direttore Acquisti di Pedrollo SPA che, in collegamento streaming ha parlato dell’“Andamento delle materie prime”. Ha descritto le problematiche attuali, gli scenari internazionali riferiti all’andamento della domanda, delle scorte e della produzione delle materie prime e ha fatto riferimento all’inflazione, ai tassi di interesse e di cambio, alle preoccupazioni dovute alle persistenti difficoltà legate alla catena logistica, quindi alle quotazioni legate all’andamento del rame, dell’alluminio secondario e dei rottami ferrosi e non ferrosi.

Il secondo argomento, intitolato “Panoramica sulle materie prime, constrain e come provare a ridurre i costi” è stato tenuto da Mirko Bartolucci, Head of Group Supply Chain, Group Pieralisi Maip Spa. Ha parlato delle problematiche che attanagliano il settore del rame e descritto l’andamento dell’indice ISM (misura dell’attività industriale nazionale) prevedendo una lieve e breve recessione dei costi, mentre per il prossimo anno ha ipotizzato una previsione pari al -2,9%. Poi ha parlato dell’indice GDP globale, che porta il rame e lo zinco a perdere terreno, seguito dall’alluminio. Inoltre ha specificato che la crisi del gas non accenna a migliorare: da metà Giugno 2022 è in atto la riduzione del 60% delle esportazioni di gas russe tramite il gasdotto Nord Stream 1(NS1) aumentando l’incertezza sull’approvvigionamento verso l’Europa. Ad aggravare la situazione, è la previsione di una manutenzione preventiva del metanodotto NS1, pianificata a metà Luglio 2022. Alla luce di scenari così complessi, il Dott. Bartolucci ha sottolineato l’importanza di accrescere le competenze nella gestione delle “raw material” e dei mercati globali e ha illustrato una possibile strategia da attuare e una serie di strumenti di mitigazione della crisi, tra cui un approccio strategico collaborativo, un aumento di efficienza e competitività, infine la sostenibilità ambientale e sociale.

L’ultimo intervento del primo panel è stato tenuto da Giancarlo Landi, Responsabile Acquisti della Centrale del latte, dal titolo “Andamento delle materie prime, oggi, nel settore alimentare”. Il Consigliere della Sezione Toscana e Umbria, Giancarlo Landi, ha illustrato una serie di grafici riguardanti il prezzo medio mensile a partire da gennaio 2020 a marzo 2022 del latte spot Milano, della crema di latte e del burro da centrifuga, ne ha spiegato l’andamento e le motivazioni. La stessa descrizione è stata effettuata riguardo all’andamento del frumento tenero di produzione nazionale, del granturco per la zootecnica e dei fustellati di carta e cartone.

Gli interventi hanno destato interesse nei partecipanti e le domande non sono tardate ad arrivare.

A questo punto dell’evento è stato previsto un break diverso dal solito caffè. Gli ospiti sono stati divisi in gruppi ed accompagnati, da personale altamente qualificato delle Tenute Ruffino, a visitare la cantina di vinificazione e della barriccaia, con introduzione alle tecniche di vinificazione e affinamento. La visita ha incluso la scoperta della storia del vino nel mondo Ruffino e la degustazione di vini della selezione dei padroni di casa. L’esperienza è stata formativa e divertente, l’aria di festa ha cominciato a farsi spazio per poi esplodere alla fine dell’evento.

Alle ore 18:00 è iniziato il secondo panel di interventi, riguardanti il settore della logistica.

Il primo relatore è stato Anthony Pietro Artuso, Project Manager Sisam Agenti Srl. Il Dott. Artuso ha parlato dello “Scenario dei noli marittimi e della crisi dei trasporti via nave”. L’intervento è stato altamente tecnico e descrittivo, attraverso indici, grafici e prospettive, riguardo la situazione attuale, la struttura del settore marino, le cause e l’evoluzione dei noli in Asia verso l’Europa e gli US, l’impatto sull’offerta di trasporto marittimo e relative criticità, effetti sulle compagnie di navigazione, le relazioni dei principali stakeholders e enti sovrannazionali, le prospettive per il prossimo anno e le considerazioni finali circa il sistema logistico globale e sul versante  import ed export.

“Spedizioni verso gli USA nel mondo vinicolo” è stato il titolo della relazione tenuta da Elena Ioan, Responsabile Traffico di STO SPA. La Dott.ssa Ioan ha fatto un’attenta analisi delle numerose problematiche e delle criticità riguardanti la spedizione del vino negli Stati Uniti. Partendo dal riscontro del consumo medio di vino nel mondo e dall’individuazione delle regioni italiane esportatrici di vino in quelle aree e in modo particolare negli Stati Uniti, ha analizzato le possibili problematiche riguardanti il trasporto di un prodotto facilmente alterabile come il vino in bottiglia. Elena ha affermato che il 60% dei motivi per cui una bottiglia di vino risulta alterata al momento del consumo è ricollegabile a una scorretta movimentazione di questa durante il processo logistico e che solo il restante 40% dei problemi siano ricollegabili alle tecniche di lavorazione e imbottigliamento in cantina. Ha spiegato alla platea che i rischi a cui la bottiglia di vino è sottoposta durante il carico, scarico e trasporto in container sono le vibrazioni, gli odori, la temperatura e la luce, motivi per cui ha proposto diverse soluzioni facilmente gestibili, come l’utilizzo di copri pallet termici e di pancali specifici, ISPM-15: standard dell’IPPC che descrive le misure fitosanitarie volte ad attenuare il rischio di introduzione e/o diffusione di organismi nocivi da quarantena associati al materiale da imballaggio in legno grezzo di conifere e latifoglie, utilizzato nel commercio internazionale. Suggerisce infine l’utilizzo della blockchain e del Flexitank, un contenitore flessibile installato in un container marittimo di 20 piedi, in maniera più economica.

La terza relazione, intitolata “Logistica del vino”, è stata tenuta da Thomas Cateni, Supply Chain Manager e da Silvia Ricci, Responsabile della Logistica delle Tenute Ruffino. Dopo aver illustrato i numeri legati alla loro diffusa vendita di vino nel mondo, sono state elencate tutte le criticità legate alla vendita all’estero, come la creazione di scorte per rispondere ad errori per forecast, leadtime di approvvigionamento aumentati, ecc. E’ stata quindi spiegata la gestione dell’intero processo, dal demand planning al customer service e la strategia legata alla distribuzione, incluso quella della gestione e allocazione dei magazzini in Italia. E’ stato inoltre presentato il Progetto O.T.I.F., che riguarda la mappatura e l’analisi del network distributivo, cioè l’analisi distributiva che consiste in n. ordini spediti, volumi, dispersione geografica e definizione del numero e luogo dei punti di deposito. L’analisi del network attuale dimostra diversi risultati: miglioramento della  performance on-time (principalmente Nord Italia, Toscana, Roma, Napoli) e sostanziale mantenimento dei  livelli di safety stock (da 2 a 3 nodi).

Il terzo panel ha trattato un argomento altrettanto attuale rispetto agli altri: le energie.

Francesco Bertoncini, Energy Manager di Repower, ha trattato il tema “Il caro energia, come le aziende possono affrontarlo e difendersi”. Una volta mostrato il grafico dell’andamento del costo dell’energia e del gas naturale, il Dott. Bertoncini ha spiegato come è cambiata la bolletta, la struttura e la formazione del prezzo dell’energia – SMP Sistem Marginal Price. Poi è stata la volta dell’elenco dei Price Drivers del Gas Naturale, la cui concomitanza nel 2021 ha creato uno shock sui prezzi del gas naturali e quindi sull’energia. I trend previsti sono in continua crescita sia per il gas naturale che per l’energia. 

Bertoncini ha proposto diversi tipi di analisi e monitoraggio dei consumi energetici e soluzioni di consumo anche in termini di sostenibilità; infine ha trattato i rispettivi strumenti di rendicontazione, come il bilancio di sostenibilità.

Il secondo e ultimo intervento del terzo panel, intitolato “Sostenibilità ed energie rinnovabili grazie all’idrogeno”, è stato tenuto da Alessandro Monti, Responsabile Acquisti di Enapter. Parlando di cambiamento climatico sappiamo che dal 1960 si è riscontrata l’alterazione del ciclo dell’azoto e i cambiamenti climatici sono divenuti oggetto di interesse mondiale. La relazione di Alessandro ha mostrato quali e quante siano le fonti energetiche, che nel 2018 c’è stato il picco massimo di emissioni CO2 mentre nel 2019 le emissioni siano rimaste stabili nonostante la crescita economica mondiale. Nel 2020 e 2021 la diminuzione dell’emissione CO2 è stata possibile per effetto del Covid-19. La decarbonizzazione del mercato dell’energia è possibile e le dimensioni future dei sistemi energetici prevedono sempre più l’utilizzo di fonti di energia sostenibili, tra cui l’idrogeno, il cui mercato è previsto in crescita. Il Responsabile Acquisti di Enapter, ha illustrato le tecnologie per la generazione di idrogeno e ha confrontato il costo dell’energia per ogni tipologia, prevedendo che tra circa 10 anni l’idrogeno sarà utilizzato su larga scala e quindi il suo prezzo sarà estremamente competitivo. 

Alla fine di ogni intervento, il moderatore Valerio Barsacchi, Consigliere della Sezione Toscana e Umbria, ha gestito le domande della platea e ha più volte approfondito concetti esposti durante le relazioni, attraverso domande che hanno destato molto interesse da parte dei soci ADACI.

Alla fine della presentazione del progetto VIRGILIO, progetto nato per supportare le aziende “PARTNER ADACI ORO” per presentare le proprie credenziali all’interno della community ADACI in modo efficace, i partecipanti all’evento hanno partecipato all’apericena di networking e hanno potuto godere del giardino delle Tenute, della musica, del sapore dei piatti e dei vini proposti da Ruffino e della piacevole compagnia di tutti i presenti.

Guarda la fotogallery

Partner ADACI

Laura De Faveri

ADACI/ADACI Formanagement è stata premiata da Great Place to Work® Italia come Certified Company 2021

ADACI/ADACI Formanagement è stata premiata da Great Place to Work® Italia come Certified Company 2021, un’organizzazione nella quale i propri collaboratori, attraverso una indagine sul clima interno, hanno espresso grande soddisfazione e opinioni positive.

Questo è stato possibile perché l’azienda è focalizzata sul benessere delle proprie persone ed è contraddistinta da un clima organizzativo basato su relazioni di fiducia.

Milano, 2 febbraio 2022 — ADACI/ADACI Formanagement è orgogliosa di celebrare sul Corriere della Sera l’ottenimento della Certificazione di Great Place to Work® Italia, insieme a tutte le aziende certificate nel 2021 a livello nazionale.

Le organizzazioni Certificate da Great Place to Work® si contraddistinguono dalle altre perché particolarmente attente al benessere delle proprie persone e alla qualità del proprio ambiente di lavoro. Queste aziende applicano un modello relazionale basato sulla fiducia reciproca tra tutte le persone, indipendentemente dal ruolo, genere, orientamento sessuale o anzianità lavorativa.

La Certificazione permette alle Certified Companies di essere riconosciute dai propri stakeholder come organizzazioni di primo piano all’interno del mercato del lavoro, dimostrando di avere:

  • Processi HR di alta qualità
  • Persone motivate con elevato livello di engagement
  • Alta attrattività nei confronti del mercato del lavoro e dei migliori talenti
  • Persone orgogliose dell’azienda e del proprio ambiente di lavoro
  • Persone produttive, collaborative ed attente all’innovazione

“In ADACI/ADACI Formanagement lavoriamo ogni giorno per creare una cultura in azienda inclusiva che faccia tesoro delle idee propositive che arrivano dalle nostre risorse umane. Facendo tesoro dell’insegnamento di Socrate basato sulla maieutica promuoviamo, partendo in primis dall’ascolto, il dialogo per accrescere la fiducia per fornire il dovuto supporto finalizzato ad una crescita personale ed aziendale.

Le considerazioni e le opinioni espresse da tutta la nostra popolazione aziendale rispetto all’ambiente di lavoro, per il miglioramento del quale ci siamo fortemente impegnati, ci hanno permesso di ottenere la Certificazione di Great Place to Work®.  Oggi ADACI/ADACI Formanagement celebra questo importante successo sul Corriere della Sera, insieme alle altre aziende certificate”, sostiene l’ing. Fabrizio Santini (Presidente Nazionale di ADACI e Amministratore Unico di ADACI Formanagement).

La Certificazione di Great Place to Work® è un riconoscimento riguardante la cultura organizzativa, apprezzato da leader e collaboratori di tutto il mondo ed è il punto di riferimento che identifica i luoghi di lavoro di qualità, in cui l’esperienza lavorativa di chi vive quotidianamente l’azienda è positiva e arricchente.

“Le Certified Companies mettono costantemente le proprie persone al centro”, afferma Beniamino Bedusa, Presidente di Great Place to Work® Italia. “È ampiamente dimostrato che persone soddisfatte hanno impatti positivi sul business, sui profitti e sono in grado di fornire esperienze di qualità e valore anche al cliente finale. Spero che ognuna di queste aziende possa ispirare altri leader, per aiutarci a perseguire la nostra missione: costruire un mondo migliore, aiutando ogni organizzazione a diventare un “Great Place to Work For All”.

 “In questi mesi di emergenza pandemica ADACI si è impegnata con resilienza ad essere un supporto fattivo per contribuire a risolvere le problematiche nascenti”, dichiara Fabrizio Santini. “ADACI Formanagement ha rapidamente modificato le metodologie di erogazione della formazione passando in mobilità webinar sfruttando al massimo le opportunità fornite dalla DaD diventando di fatto un Virgilio ADACI, cioè un accompagnatore discreto e competente sempre pronto ad aiutare a migliorare le esigenze del mercato e dei Soci”.

 

 

Informazioni su Great Place to Work®

Great Place to Work® è l’autorità globale sulla cultura del lavoro; è una società di consulenza e “people analytics” presente in oltre 60 Paesi nel Mondo, che ha come obiettivo quello di aiutare le organizzazioni a ottenere migliori risultati di business focalizzandosi sull’esperienza dell’ambiente di lavoro dei propri collaboratori. È l’unico istituto di ricerca che combina l’ascolto delle persone all’analisi delle politiche HR ed è conosciuto per le Certificazioni degli ambienti di lavoro di qualità e le note Classifiche che premiano gli ambienti di lavoro eccellenti. Lavora insieme ad aziende e organizzazioni di tutti i settori produttivi: da quelle private, alle pubbliche, alle no-profit.

ADACI Formanagement presenta la 3° edizione del Procurement Gymnasium Week, 8 corsi online da 3 ore sulle tematiche del procurement privato e pubblico – 20, 21, 25 e 26 gennaio 2022

ADACI Formanagement propone, il 20, 21, 25 e 26 gennaio 2022, 8 brevi corsi da 3 ore ciascuno sulle tematiche più attuali del procurement privato e pubblico.

Per ogni corso frequentato il qualificato ADACI riceverà 3 crediti per il mantenimento dell’attestazione Q2P ADACI.

La situazione complessa dal punto di vista sanitario ed economico necessita di conoscenze e competenze sia professionali sia personali di valore. Anche quando sembra difficile e complesso: “Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. Ed all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile.”

La frase di San Francesco d’Assisi aiuta tutti noi a ricordare che quando una sfida è importante la dobbiamo affrontare e superare assieme… Assieme per ottenere risultati importanti ma tutti dobbiamo contribuire.

Che tu sei qui – che esiste la vita e l’individuo,
che il potente spettacolo continua, e tu puoi contribuirvi
con un tuo verso. (Walt Whitman)

Condividere il più possibile esperienze e competenze.

ADACI, con il progetto “VIRGILIO”, propone una strategia inclusiva che prevede un affiancamento virtuoso e professionale del Socio verso l’attestazione di qualificazione professionale (legge 4/2013) e che ha stimolato ADACI Formanagement ad organizzare una manifestazione dedicata alla formazione sugli acquisti e sulla supply chain che permetta ai partecipanti di poter usufruire di nozioni e suggerimenti chiave a prezzi calmierati, andando incontro alle aziende in un momento chiaramente complesso. Il nome e il concept del progetto sono ispirati al poeta Virgilio che accompagna Dante nel viaggio attraverso l’Inferno ed il Purgatorio per “riveder le stelle”: un’analogia virtuosa di guida affidabile e competente per chi intende svolgere un itinerario professionalmente qualificante, nel rispetto dei bisogni e degli obiettivi dei diversi attori protagonisti dello sviluppo del business aziendale.

Scarica la locandina

La partecipazione al Procurement Gymnasium Week è a pagamento previa iscrizione online all’indirizzo: https://shop.adaciformanagement.it/procurement-gymnasium-week-gen-22.html

Per avere maggiori informazioni sulle opzioni di iscrizione e relative agevolazioni, contattare la Segreteria agli indirizzi: informazione@adaci.it e comunicazione@adaci.it

1 2 3