Category : News

ADACI e Performance Strategies: scopri come partecipare ai 3 eventi

ADACI e Performance Strategies anche per il 2020 hanno rinnovato la partnership, che si è dimostrata di successo per i soci/partner ADACI che hanno partecipato agli eventi Performance Strategies.

Per usufruire dello sconto del 10% è necessario comunicare il codice promo PARTNERADACI all’indirizzo corporate@performancestrategies.it

 

SALES FORUM – Milano 22-23 Maggio 2020

La capacità di vendere e negoziare determina il tuo successo non solo con i clienti, ma anche nel tuo mercato interno, dove la relazione con gli stakeholder, i collaboratori, i partner e i fornitori va guidata verso obiettivi comuni.

Sales Forum, il più importante evento in Italia su Negoziazione e Vendita, nasce proprio con l’obiettivo di farti acquisire le più innovative e avanzate competenze direttamente dai maggiori esperti al mondo.

Due intere giornate con 4 speaker di livello internazionale per la prima volta in Italia, grazie ai quali potrai acquisire tutte le leve dell’accelerazione delle vendite: dal prospecting alla psicologia del cambiamento, dalla comunicazione non verbale alla negoziazione nell’era della tecnologia.

JEB BLOUNT Uno dei massimi esperti al mondo di prospecting e accelerazione delle vendite, è tra i 10 leader più influenti al mondo nel campo delle vendite e del marketing secondo Top Sales Magazine.

JOSHUA WEISS È co-fondatore, insieme a William Ury, della Global Negotiation Initiative e membro senior del Program on Negotiation presso l’Università di Harvard.

MICHAEL V. PANTALON Ricercatore scientifico e docente premiato di Psichiatria Clinica presso la Yale University, è uno dei massimi esperti al mondo sui temi dell’influenza e della scienza del comportamento.

JOE NAVARRO Per 25 anni agente FBI della Divisione Analisi Comportamentale e supervisor nell’area controspionaggio, è un’autorità mondiale nel campo della comunicazione non verbale.

 

LEADERSHIP FORUM – Milano 19-20 Novembre 2020

Leadership Forum è l’evento che da 10 anni rappresenta il luogo in cui persone, esperienze, idee e visioni si incontrano per ripensare il futuro del business.

Ciò che in questi anni ha attratto migliaia di leader internazionali, imprenditori e manager è la capacità che il Leadership Forum ha di generare un’experience di trasformazione unica.

Interventi di Alta Formazione, ispirazioni dai più grandi pensatori e innovatori internazionali, testimonianze delle personalità che hanno aperto nuove frontiere nel business.

Un ecosistema in cui convivono ispirazione, conoscenze e condivisione, per trasformare il sapere in saper fare, generare connessioni, alimentare la crescita.

JOHN C. MAXWELL Il maggior esperto di leadership a livello globale. Attraverso le sue organizzazioni The John Maxwell Company, The John Maxwell Team, EQUIP e The John Maxwell Leadership Foundation, forma ogni anno milioni di leader a livello internazionale. I suoi oltre 60 bestseller hanno venduto più di 31 milioni di copie.

DANIEL PINK È una delle personalità più influenti sui temi della scienza comportamentale e autore del bestseller mondiale Drive. Già chief speechwriter di Al Gore e collaboratore del Segretario del Lavoro USA Robert Reich, è nella Top 15 della Thinkers50.

PATTY McCORD Ha ricoperto il ruolo di Chief Talent Officer di Netflix per 14 anni e ha creato il Netflix Culture Deck, “il documento sul mondo HR più importante che sia mai uscito dalla Silicon Valley” secondo Sheryl Sandberg.

 CHARLES DUHIGG Giornalista del New York Times Magazine e vincitore del Premio Pulitzer, ha studiato i processi psicologici di formazione delle abitudini ed è autore del bestseller mondiale The Power of Habit.

 SUSAN GREENFIELD Neuroscienziata e divulgatrice scientifica, è Honorary Fellow del Royal College of Physicians di Londra. Grazie ai suoi studi nel campo della fisiologia del cervello umano ha ricevuto 32 lauree honoris causa da università di tutto il mondo.

 PIERLUIGI COLLINA È considerato il miglior arbitro di tutti i tempi. Presidente della Commissione Arbitri FIFA, è stato direttore della commissione arbitrale UEFA. Ha diretto la finale dei Giochi Olimpici di Atlanta del 1996, della Coppa Campioni del 1999 e del Mondiale 2002.

 MEGAN REITZ Docente di Leadership e Dialogo alla Hult International Business School, è stata inserita nella classifica dei 50 più influenti pensatori di business da Thinkers50 e HR Magazine.

 ALESSANDRO BARICCO Uno degli autori contemporanei più amati e letti in Italia. Maestro della narrazione, critico musicale, saggista e regista teatrale, ha ideato e fondato a Torino la Scuola Holden, scuola di storytelling e comunicazione.

PAOLO NESPOLI Il primo italiano a partecipare ad una missione di lunga durata sulla Stazione Spaziale Internazionale. Con un record di permanenza in orbita di 313 giorni, 2 ore e 36 minuti in tre missioni, è uno dei più famosi astronauti italiani nel mondo.

GIANCARLO GIANNINI Attore, regista, sceneggiatore e doppiatore di fama internazionale, è stato candidato all’Oscar come miglior attore nel 1976. Vincitore di 6 David di Donatello, 5 Nastri d’argento e 5 Globi d’oro, è tra i più grandi interpreti del cinema italiano di tutti i tempi.

 

LA SCIENZA DELLA NEGOZIAZIONE con Michael Tsur – Milano venerdì 16 ottobre 2020

La negoziazione è un processo complesso durante il quale gli interessi della controparte possono entrare in contrasto con i nostri, impedendoci di raggiungere i risultati prefissati.

La capacità di trovare soluzioni che consentano a tutte le parti in gioco di ottenere un vantaggio tangibile è, senza dubbio, ciò che contraddistingue un buon negoziatore.

Grazie alla sua esperienza accanto alle multinazionali di tutto il mondo, Michael Tsur ha messo a punto un Metodo certificato per la gestione delle trattative complesse nel business.

Le tecniche di negoziazione del Metodo Tsur® consentono di gestire efficacemente i fattori emotivi di instabilità, sbloccare le resistenze di interlocutori e clienti, mantenere il controllo su tutte le fasi del negoziato e migliorare le proprie performance di vendita e professionali. 

MICHAEL TSUR – Uno dei più autorevoli negoziatori al mondo, nella sua carriera ha gestito oltre 1000 casi di negoziazione.

Mediatore della Corte Suprema di Israele, è parte attiva nel piano di disimpegno dalla Striscia di Gaza e conteso come docente dalle più prestigiose università del mondo.

Il suo metodo certificato per la gestione e la risoluzione delle controversie è utilizzato da imprenditori, manager e aziende di tutto il mondo tra cui Microsoft, Siemens, Toyota e Procter & Gamble.

ADACI sarà presente all’osservatorio congiunturale Scenari & Tendenze dell’Associazione Industriale Bresciana: 24 marzo 2020

Il prossimo 24 marzo 2020 alle ore 15:00 presso l’Associazione Industriale Bresciana, torna l’osservatorio congiunturale Scenari & Tendenze su economia e materie prime.

ADACI con il nostro socio Dr. Alberto Claudio Tremolada (responsabile sportello fonderie e metalli) saranno fra i protagonisti con intervento sul sentiment riguardante le materie prime.

A breve comunicheremo le modalità partecipazione gratuita riservata a tutti i soci/partner all’evento con la seguente agenda:

15:00  Apertura lavori

Elisa Torchiani – Presidente Comitato Piccola Industria – Associazione Industriale Bresciana

15:15  Le interdipendenze correnti e prospettiche tra tassi, cambi e materie prime

Achille Fornasini – Università degli studi di Brescia

15:45  Economia internazionale e domestica: constatazioni e aspettative

Andrea Beretta Zanoni – Università degli studi di Verona

Andamento dell’economia bresciana

Davide Fedreghini – Centro Studi AIB

16:45  Attualità e prospettive dei mercati delle materie prime: petrolio, energia e materiali plastici, metalli ferrosi e non ferrosi

Achille Fornasini – Università degli studi di Brescia

Stefano Allegri – AB Service

con le testimonianze di:

Flavio Bregant – Direttore generale Federacciai

Alberto Claudio Tremolada – Responsabile settore Fonderie e Metalli ADACI

 

Opportunità per chi partecipa di scambiare conoscenze ed esperienze con accademici – imprenditori e manager di uno dei territori a più alto tasso di eccellenze manifatturiere.

Per informazioni contattare la segreteria ADACI all’indirizzo mail informazione@adaci.it.

 

ADACI – BANDO PER NOMINA NUOVO CdA DI ADACI FORMANAGEMENT SRL

Milano, 4 febbraio 2020

 

ADACI – BANDO PER NOMINA NUOVO CdA DI ADACI FORMANAGEMENT SRL

 

L’Associazione ADACI – Associazione Italiana Acquisti e Supply Management (Adaci), in qualità di Socio Unico della Società Adaci Formanagement Srl (AFM)

RENDE NOTO

  • che l’art. 10 lett. R) dello Statuto associativo attribuisce al Consiglio Nazionale Adaci il potere di nominare l’Organo amministrativo delle società controllate
  • che l’Organo amministrativo di AFM, oggetto di tale bando, rimarrà in carica non oltre all’approvazione del Bilancio al 31 dicembre 2022 e che pertanto sarà in scadenza nell’anno 2023.
  • che il Consiglio Nazionale nel corso della riunione del 3 febbraio 2020 ha istituito una Commissione per la ricerca, selezione e proposta al Consiglio Nazionale (Commissione Adaci per AFM, o anche Commissione) del soggetto o dei soggetti che andranno a comporre il futuro Organo amministrativo di AFM
  • che ai sensi dello Statuto AFM, la società può essere gestita da un Amministratore Unico o da un Consiglio di Amministrazione costituito da un numero variabile di consiglieri (preferibilmente 3), anche non soci, eletti dall’assemblea AFM nel numero che l’assemblea stessa determina di volta in volta all’atto della nomina
  • che detta Commissione intende valutare eventuali candidature per l’incarico di Consigliere di Amministrazione, presidente del CdA ovvero di Amministratore unico al quale attribuire i poteri di cui allo Statuto AFM (ivi inclusi quelli eventuali che il Consiglio di amministrazione, sempre a norma di Statuto, decidesse di delegare)

 

PRECISA

 

  • che i soggetti interessati ad assumere l’incarico di Consigliere di Amministrazione dovranno essere dotati di specifica e comprovata esperienza nel settore degli Acquisti e del Supply Management, della formazione e della consulenza, della gestione societaria e del personale, della gestione e dello sviluppo di relazioni commerciali professionali con interlocutori qualificati, oltre che requisiti di onorabilità e di conoscenza del mondo associativo e di appartenenza ad Adaci e ad suoi principi associativi ed ispiratori, costituendo elemento di preferenza l’attuale possesso della qualifica di Socio Adaci
  • che le manifestazioni di interesse, i curricula pervenuti e comunque i dati personali trasmessi non saranno resi pubblici e le relative informazioni saranno trattate nel rispetto della normativa sulla privacy dei soggetti interessati, garantendo la massima riservatezza sulle candidature pervenute; tutti i dati e le informazioni 
  1. saranno accessibili esclusivamente ai membri della sopracitata Commissione ed al Presidente Adaci in qualità di rappresentante del Socio Unico;
  2. non saranno comunicati a soggetti terzi diversi da quelli sopra indicati;
  3. saranno cancellati e non più trattati al momento della nomina dei nuovi Consiglieri di Amministrazione;

 

INFORMA

 

  • che detta Commissione propone al Consiglio Nazionale il candidato o i candidati individuati a ricoprire l’incarico di Amministratore Unico o fare parte del Consiglio di amministrazione di AFM in qualità di consigliere o presidente del CdA; il Consiglio Nazionale dopo aver esaminato le candidature proposte dalla Commissione deciderà sulle nomine
  • che il trattamento economico dell’Amministratore Unico o dei componenti del Consiglio di Amministrazione sarà proposto dalla Commissione al Consiglio Nazionale, che approverà i compensi; la Commissione, altresì, ha facoltà di sentire sul tema del trattamento economico, in via preliminare, il/i soggetto/i prescelto/i
  • che l’incarico sarà regolato da quanto previsto nello Statuto AFM e da quanto eventualmente concordato tra il soggetto/i prescelto/i e la Commissione
  • che l’esame individuale candidature avverrà tra il 4/3/2020 ed il 20/4/2020 e in tale periodo i candidati potranno essere contattati dalla Commissione Adaci per AFM, che il Consiglio Nazionale ha individuato nel Comitato Esecutivo, per approfondimenti e delucidazioni o via postale o telefonicamente o di persona o in altro modo ritenuto valido ed accettato dal candidato
  • che l’incarico sarà conferito entro e non il 30/4/2020.

 

COMUNICA

 

  • che gli interessati dovranno inviare una manifestazione di interesse in cui 
  1. attestare il possesso dei requisiti richiesti nel presente avviso (allegando anche il proprio curriculum vitae corredato delle informazioni ritenute utili alla migliore comprensione del profilo del candidato ed alle sue pregresse esperienze, attuali capacità e conoscenze, nonché proposte intorno ai progetti di conduzione e sviluppo aziendale che si intendono attuare); 
  2. dichiarare la disponibilità a ricoprire l’incarico di Amministratore Unico ovvero Consigliere di Amministrazione di AFM o presidente del CdA;
  3. autorizzare il trattamento dei dati personali;
  • che la manifestazione di interesse dovrà essere inviata tramite mail a: candidatureafm20@adaci.it con oggetto apposta la dicitura “Candidatura AFM” o tramite via posta mezzo raccomandata con A/R in entrambi i casi dovrà essere ricevuta entro e non oltre il termine di scadenza del 2 marzo 2020

 

Il Presidente

Ing. Fabrizio Santini

 

SCARICA IL BANDO IN PDF

 

VOTAZIONE MEDIANTE REFERENDUM ON-LINE – APPROVAZIONE NUOVO STATUTO

 

Caro socio,

desidero informarti che, a seguito della delibera del Consiglio Nazionale dell’11 gennaio 2020 e a norma dell’articolo 9 del vigente statuto, viene indetta in prima convocazione presso la Sede di Milano domenica 2 febbraio 2020 alle ore 6,00 e in seconda convocazione nel mese di marzo 2020, mediante referendum on-line, l’assemblea straordinaria dei soci in regola con il pagamento della quota sociale, per deliberare sul seguente ordine del giorno:

  • Approvazione di alcune modifiche allo statuto vigente

PERCHE’ SI VOTA

Gli articoli modificati sono i seguenti:

  • Art. 5 punto A): adeguamento alla legge n. 4/2013 sulle professioni non regolamentate
  • Art. 17: aggiornamento incompatibilità cariche

 

GUARDA LE MODIFICHE PROPOSTE PER IL NUOVO STATUTO

Come si vota

Le votazioni saranno ON-LINE usufruendo della piattaforma “Eligo” della società ID Technology.

 

La sessione di votazione on-line sarà aperta per 20 giorni:

dalle ore 9.00 di giovedì 5 marzo 2020 alle ore 20.00 di mercoledì 25 marzo 2020.

 

Le credenziali personali per la votazione vi saranno inviate con una mail successiva, unitamente alla descrizione delle modalità di svolgimento delle elezioni, che saranno pubblicate anche sul sito ADACI.

Contiamo sulla vostra collaborazione per la piena riuscita di questa edizione di Votazioni on-line, invitandovi vivamente a partecipare numerosi.

La Segreteria Nazionale è a disposizione per ogni eventuale chiarimento.

 

Il Presidente

Fabrizio Santini

Convegno Federmanagement: “Management e sostenibilità dell’impresa e della società” – 18 marzo 2020

ADACI segnala il Convegno di Federmanagement “Management e sostenibilità dell’impresa e della società”, in programma il 18 marzo 2020 dalle 9:00 alle 13:30 presso Milano Sala Assemblee UBI Banca, Via F.lli Gabba 1 (registrazione dei partecipanti a partire dalle 8:30).

I grandi cambiamenti in atto nella società e nel mondo del lavoro stanno creando un forte disorientamento anche tra i manager che tali cambiamenti dovrebbero gestire nell’ambito delle proprie imprese. Il tema non è fornire nuove tecniche ma piuttosto aiutare i dirigenti a ridare un senso al proprio lavoro di fronte a sé stessi, alla propria azienda e, sperabilmente, alla società tutta.

Per iscrizioni scrivere a: comunicazione@missioncontinuity.it 

Scarica la locandina

Ritsuo Shingo, uno dei massimi esperti mondiali nel miglioramento dei processi aziendali, sarà ospite del convegno Magister di ADACI

ADACI presenta la VII edizione del Magister “Funzione acquisti tra innovazione e competenza”, che si svolgerà venerdì 13 marzo 2020 dalle 9.00 alle 18.00 presso l’Hotel Leon d’Oro – Viale del Piave, 5 (VR).

L’evento prevede la partecipazione del prestigioso keynote speaker Ritsuo Shingo, uno dei massimi esperti mondiali nel miglioramento dei processi aziendali ed ex Presidente Toyota Cina.

Il suo intervento, dal titolo “Suppliers relationship management at Toyota (Gestione della relazione con i fornitori in Toyota)”, si focalizzerà sul Toyota Production System, il modello manifatturiero più studiato e imitato al mondo che ha dato vita in Occidente al movimento Lean. Un elemento fondamentale del Toyota Management è la gestione delle relazioni con i fornitori, che sono un’estensione altamente integrata della fabbrica Toyota. Ritsuo Shingo, che ha avuto per molti anni importanti responsabilità in Toyota nel Purchasing Department, ce lo racconterà dall’interno.

RITSUO SHINGO approfondirà il suo intervento in un corso di formazione pomeridiano; maggiori informazioni a breve.

Leggi il programma

 

CHI È RITSUO SHINGO?

Dopo la laurea, nel 1970 Ritsuo Shingo è entrato in Toyota dove per dieci anni ha ricoperto vari incarichi in Giappone. Trasferito a Detroit, ha lavorato per alcuni anni come Purchasing Manager; successivamente ha avviato la start-up del plant Toyota di Georgetown, Kentucky.
Dopo alcuni anni ha avviato il plant Toyota in Gran Bretagna. Ritornato in Giappone a metà degli anni ’90, ha lavorato nel China Office per sviluppare le attività in Cina, dove nel 1999 è divenuto Presidente della Joint Venture di Toyota a Chengdu.
Ha ricoperto questo incarico per tre anni, prima di essere trasferito al Toyota China Office a Pechino. Dopo due anni è stato nominato Presidente di Hino Motors, che comprendeva la stabilimento in joint-venture nel Guangzhou.
Poi è stato Presidente di Toyota Research and Service Center in Cina. Dopo 14 anni è ritornato in Giappone. Ritsuo Shingo, figlio di Shigeo Shingo – considerato nel mondo co-fondatore del Toyota Production System, è membro del board dello Shingo Institute e Presidente di Institute of Management Improvement, la società avviata dal padre.

 

 

Per iscriverti all’evento: clicca qui

La partecipazione è gratuita per i soci ADACI e dà diritto a 8 crediti per il mantenimento dell’attestazione Q2P ADACI.

Cesare Zinanni riconfermato Presidente della Sezione ADACI Toscana/Umbria

La Sezione ADACI Toscana ed Umbria ha rinnovato il proprio Consiglio Direttivo per il triennio 2020/2022.

Il rinnovato gruppo fissa una nuova importante tappa di un percorso fatto di valori, idee, progetti, che ha portato alla definizione di questa nuova compagine.

E’ con sincero entusiasmo e tanta frizzante energia che volgiamo lo sguardo all’orizzonte, abbracciando un territorio come quello Toscano-Umbro, caratterizzato da un’immensa ricchezza culturale, paesaggistica, nonché da un tessuto produttivo e socio-economico complesso e variegato. Il legame che sentiamo con questo territorio e con i nostri associati in esso presenti è lo stesso che avvertiamo fra i membri di questo Consiglio.

Una squadra, un gruppo di amici, una seconda famiglia, armonicamente coesa dal dialogo costruttivo fra innovazione e tradizione, volta a sostenere le sfide di un futuro che diventa presente.

Il Consiglio, stretto intorno al riconfermato Presidente Cesare Zinanni, sostenuto anche dalla vivace partecipazione degli invitati permanenti allo stesso, ringrazia per il passato impegno e saluta con affetto i membri uscenti, dando al contempo il benvenuto ai nuovi arrivati.

Consiglieri Sezione Toscana/Umbria:

  • Delgadillo Rodrigo – Vicepresidente
  • Gilardi Guido – Vicepresidente
  • Lucarelli Andrea – Vicepresidente e Tesoriere
  • Garzonotti Filippo – Segretario
  • Calvani Martina – Segretario
  • Baldi Mario – Consigliere
  • Barsacchi Valerio – Consigliere
  • Caglio Marco – Consigliere
  • Franchi Sergio – Consigliere
  • Giuliano Giovanni – Consigliere
  • Innocenti Fabio – Consigliere
  • Landi Giancarlo – Consigliere
  • Mariano Antonio – Consigliere
  • Merola Anna – Consigliere
  • Pagani Paolo – Consigliere
  • Rossi Riccardo – Consigliere
  • Santini Fabrizio – Consigliere
  • Scaglia Luigi – Consigliere
  • Tarchi Fabrizio – Consigliere

Incarichi di Sezione:

  • Progetto Giovani: Riccardo Rossi e Anna Merola
  • Formazione: Andrea Lucarelli, Paolo Pagani, Valerio Barsacchi
  • Comunicazione: Antonio Mariano
  • Promozione: Maurizio Bozzo
  • Associativa: Riccardo Rossi, Cesare Zinanni (Ai)
Sportello risk management ADACI

Le funzioni di compliance, audit, tesoreria e risk management sono separate in azienda

La prassi 63/2019 è una prescrizione attiva (Regolamento UE n.1025/2012) che definisce la valutazione di conformità del servizio di tesoreria.

Quale impatto nel supply management?

CASH IS KING, che è uno dei postulati della finanza. Più hai soldi più sei appetibile, perché se li hai vuol dire che (almeno “fino ad ora”) hai la capacità di generare ricchezza, e quindi sei “preferito” dalle banche (rating più elevato).

La nuova normativa sulla Crisi di Impresa D.lgs. N.14 del 12/1/2019, parla non più di fallimento ma di approccio preventivo alle possibili aree che potrebbere generare la crisi di impresa: TUV Rheinland si pone, in qualità di ente di certificazione leader nella compliance aziendale, come un punto di riferimento per soddisfare il requisito degli assetti organizzativi, volti a prevenire la crisi di impresa; formalizzazione/condivisione/controllo e consapevolezza dei propri processi e mezzi.

Identificare, qualificare e certificare i processi sottostanti alla gestione dei clienti e fornitori, intersecandoli e mettendoli a sistema con un percorso adeguato di PLAN-DO-CHECK- ACT, dimostrandoli e comunicandoli ai diversi stakeholder (anche al mondo bancario!), aiuta a trasferire una maggiore sostenibilità, tracciabilità, etica, trasparenza e solidità dell’azienda: questo può essere una lettura costruttiva di una normativa entrata in vigore da pochi mesi utile per rivedere i propri modelli organizzativi e non solo come un’ulteriore incombenza a cui l’azienda deve allinearsi in un modo qualsiasi pur di essere compliance.

La Prassi 63:2019, pubblicata da pochi mesi, permette alle aziende di avere un modello di riferimento per non inventarsi nulla, ma di evidenziare/formalizzare tutti quello che viene messo in pratica tutti i giorni identificando chi si occupa delle seguenti aree e con quali competenze e deleghe: gestione dei rapporti bancari, gestione degli affidamenti, determinazione delle regole per i flussi di pagamento e incasso, gestione rischio tassi di cambi e commodities, gestione garanzie e crediti di firma, gestione del sistema informativo di tesoreria, gestione della reportistica finanziaria interna e esterna, controlli operativi e mitigazione del cybercrime risk, attività di pianificazione finanziaria/cash management e gestione del passivo e infine non per ultima attività di Risk Management per garantire continuità operativa. Questi in contenuti di una prassi che può essere una buona base per rispondere agli assetti organizzativi richiesti dall’ultimo recente D.lgs. N14 del 12/1/2019 e anche da tutti gli standard internazionalmente riconosciuti come leva distintiva di competitività e garanzia per le società, dalle più piccole alle più grandi.

Pensiamo in quante aziende oggi sia importante l’attività di “Qualifica e Monitoraggio dei Fornitori” volte ad assicurare che i fornitori di un’azienda mantengano determinati standard qualitativi di prodotto/di servizio/organizzazione per garantire ancora una volta continuità . Con il servizio di Qualifica e Monitoraggio Fornitori TÜV Rheinland Italia supporta nella determinazione degli indicatori prestazionali/di rischio/criteri di verifica – o in alternativa on in alternativa si recepiscono schemi di controllo già progettati dall’azienda – e si conducono di conseguenza attività di due diligence ad hoc. Accrescere la qualità del prodotto/servizio offerto o acquistato, ridurre i costi gestionali e migliorare l’immagine aziendale: sono questi in estrema sintesi i vantaggi offerti alle aziende che adottano un metodo sistemativo per il monitoraggio dei fornitori.

Anche la quarta rivoluzione industriale, nota ai più come Industria 4.0, affonda le proprie radici non solo nell’introduzione di “nuove tecnologie” bensì anche, e soprattutto in un radicale cambiamento nel concetto di “organizzazione” atta a recepire nuovi adempimenti e opportunità per rivedere i propri assetti/modelli organizzativi per essere dinamici, flessibili, competitivi, generatori di valore.

CRISI DI IMPRESA: il nuovo approccio preventivo per la gestione di questo rischio.

Per qualsiasi informazione in merito non esitare a contattare lo Sportello RISK di ADACI, che è a tua disposizione gratuitamente al seguente link: http://bit.ly/38PImXD

ADACI annuncia il patrocinio di “The Economy of Francesco” per il convegno Magister del 13 marzo 2020

ADACI è lieta di annunciare il patrocinio di “The Economy of Francesco” per la VII edizione del convegno Magister che si terrà venerdì 13 marzo presso l’Hotel Leon d’Oro di Verona: https://francescoeconomy.org/it/events-towards/magister-vii/

The Economy of Francesco è un incontro internazionale tra giovani studiosi ed operatori dell’economia, convocati da Papa Francesco: oltre 2000 economisti e imprenditori under 35 provenienti da tutto il mondo parteciperanno all’evento voluto da Papa Francesco, che si terrà ad Assisi dal 26 al 28 marzo 2020 (leggi il programma).

L’incontro del 26, 27 e 28 marzo sarà preceduto da un pre-evento nei giorni 24 e 25, con 500 giovani economisti e imprenditori – in rappresentanza delle diverse regioni geografiche, culture ed ambiti di ricerca e impresa – che lavoreranno in preparazione all’evento principale. Durante la giornata conclusiva i giovani “incontreranno” Papa Francesco per stringere con lui un Patto solenne assicurando il proprio impegno per cambiare l’attuale economia e dare un’anima all’economia di domani.

L’evento è organizzato dalla Diocesi di Assisi, dall’Istituto Serafico, dal Comune di Assisi e da Economia di Comunione, in collaborazione con le Famiglie Francescane.

Iscriviti al Magister

Gruppo di acquisto Sportello Logistica ADACI

IMBALLAGGI: la logica del “gruppo di acquisto” non sempre vince, ecco perchè

E’ comune sensazione che più si acquista e meno si spende. In realtà questo è vero solo quando si considera anche il punto di vista di chi vende e non solo quello di chi compra.

Ad esempio chi necessita di molte scatole in cartone crede di poter ottenere sconti in base al fatturato: ma per il produttore ogni scatola, anzi ogni lotto di scatole, ha vita a sè stante ed è disponibile a concedere un ribasso solo per consegne concentrate su pochi codici.  Chi utilizza molti pallet usati pensa che acquistare di più da un unico fornitore porti ad ad una economia di scala. Ma in realtà poiché l’usato non è un prodotto che si possa produrre e va reperito sul mercato concentrare le richieste su un unico soggetto non fa altro che metterlo in difficoltà, soprattutto in certe stagioni (come l’estate per l’esplosione dei consumi di frutta  verdura). Lo stesso vale per gli imballaggi plastici e per i film estensibili che al volume privilegiamo la certezza dei lotti di consegna a causa dell’alta incidenza degli attrezzaggi. O per le casse in legno in cui raggruppare il montaggio, quando questo è richiesto in carico al fornitore, è la vera chiave per spendere meno.

E quindi? come si risparmia?

Esattamente come fa chi ogni giorno deve fare la spesa al mercato

1) scegliendo e fidelizzando pochi venditori in modo da essere considerati come clienti importanti da non trascurare

2) pensando con la loro testa, cioè comprendendo (o chiedendo direttamente  ai fornitori) le logiche di produzione e distribuzione in modo da proporre condizioni contrattuali vincenti per entrambi

3) valutando bene il livello di servizio che desideriamo. O meglio che la nostra azienda e i nostri clienti percepiscono. Da anni le lavatrici non sono più verniciate all’interno , visto che nessuno se ne accorge, e il processo di pittura è sostituito da una più economica pre-zincatura della lamiera che impedisce comunque l’aggressione della ruggine.

Recentemente alcune aree di servizio autostradali hanno ridotto la quantità di zucchero nelle bustine del caffè, alla luce del fatto che in molti non le usavano in modo completo. Ed i noleggi operativi di auto o di fotocopie sono tariffati sui reali consumi (in km percorsi o copie stampate) anziché in un puro canone fisso.

Ecco quindi che le qualità che deve rafforzare un buyer sono la conoscenza tecnica del prodotto acquistato, la comprensione delle logiche di quello specifico mercato e la interpretazione del reale utilizzo che l’azienda fa dei beni acquistati. Si tratta di punti che sugli imballaggi, prodotti che molti giudicano “commodities” cioè intercambiabili da un fornitore all’altro, diventano quasi sempre più importanti di un puro acquisto in gruppo che a prima vista propone dei risparmi, ma a ben guardare non permettere di ottenere il massimo risparmio possibile.

Per approfondire le logiche delle varie voci di imballaggio lo Sportello Logistica di Adaci è a disposizione dei soci, vari direttamente alla pagina della sportello e compila il form per richiedere informazioni: http://bit.ly/2RrW5hk

 

1 2 3 38