Category : News

Premio Optimum 2024 per i migliori 50 studenti toscani

ADACI presenta il Premio Optimum 2024, un premio per selezionare i migliori 50 studenti/esse della Scuola Secondaria di Secondo Grado della Regione Toscana, che si sono distinti/e per il rendimento scolastico nel corso dell’ultimo triennio delle scuole superiori.

Il premio OPTIMUM è collegato al “Progetto Filiera Sostenibile” con cui ADACI ha intenzione di creare opportunità di sviluppo economico nella Regione Toscana grazie alle sinergie territoriali tra Grandi Aziende, PMI ed Università/Scuole Secondarie di Secondo livello sui temi della Sostenibilità, Innovazione, Risk Procurement Management in ottica e nel rispetto della DE&I (Diversity, Equity, Inclusion).

I Giovani, vincitori del premio per i migliori diplomati della maturità, saranno inseriti in un albo delle eccellenze toscane dove avranno libero accesso le aziende, in particolare quelle patrocinanti che avranno la priorità di consultazione dell’elenco ed avranno il compito di preparare degli open-day periodici per la presentazione delle attività core aziendali.

Le Aziende avranno la possibilità di conoscere, mantenere informati, seguire e formare gli/le studenti/esse selezionati.

La cerimonia di consegna dei Premi si svolgerà nel Salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio nel mese di Febbraio 2025.

CANDIDATI AL PREMIO PER I MIGLIORI DIPLOMATI DELLA MATURITA’

Ciascun Dirigente Scolastico può segnalare ad ADACI entro il 10 Settembre 2024, n. 5 candidati/e per ogni indirizzo di studio attivato nell’Istituto all’email optimum24scuola.toscana@adaci.it.

I candidati/e segnalati devono essere i/le migliori studenti/esse, per ogni indirizzo di studio, sulla base della media più alta degli ultimi tre anni (3°, 4° e 5° anno) frequentati.

In ogni caso è concessa entro il 31 agosto 24 l’autocandidatura da parte degli studenti/esse attraverso la compilazione del modulo on-line al seguente link ed avendo allegato le pagelle finali degli ultimi tre anni delle scuole secondarie di secondo grado, tali candidati/e saranno inseriti/e nei raggruppamenti provinciali.

Gli/le studenti/esse segnalati/e dovranno possedere i seguenti requisiti:
• aver conseguito il diploma di Licenza Media con la votazione minima di 8/10;
• aver ottenuto una media di almeno 8,50/10 per ciascuno dei primi due anni (biennio 1° e 2° anno biennio) della Scuola Superiore;
• aver ottenuto una media di almeno 9/10 per ciascuno dei primi due anni (3^ e 4^ anno) del triennio della Scuola Superiore;
• essere in procinto di sostenere/aver sostenuto per la prima volta l’esame di Stato al termine dell’anno scolastico 2023/2024.

Inoltre i Dirigenti Scolastici possono segnalare gli studenti che, essendo in possesso dei requisiti indicati, avessero chiesto di sostenere in anticipo l’esame di Stato “per merito”.

Leggi il Regolamento e scopri come partecipare al premio per i migliori diplomati della maturità.

Scarica il Regolamento del Premio

Fucina 2024: tra “panta rei”, innovazione, sostenibilità e transizione energetica

Guarda il video “Fucina 2024: tra “panta rei”, innovazione, sostenibilità e transizione energetica”

Siamo arrivati alla 12^ edizione del Negotiorum Fucina e certamente questo ci porta a pensare come il mondo sia cambiato intorno al Fucina tra pandemie, crisi economiche e guerre in corso e quindi era certamente d’uopo ritenere che fosse difficile riprendere, dopo anni di modalità webinar e miste, senza cambiare nulla e ritornare al 2019.

Essere tornati in presenza e vedere i sorrisi senza essere incasellati all’intero di rettangolini sul video ci ha fatto capire la voglia che esiste in tutti noi di condividere esperienze e conoscenze per migliorarsi e sostenere il miglioramento della nostra funzione nel panorama aziendale, ma dobbiamo anche sinceramente valutare che purtroppo le situazioni sono cambiate e quindi è necessario modificare gli approcci per essere più innovativi, resilienti e sostenibili oltre che competenti … per cui nel mese di luglio partirà un progetto che avrà l’intenzione di creare un Fucina che copra buona parte dell’anno. Il tema del Convegno 2024 è stato PANTA REI: GLI ACQUISTI – FLUIDITÀ TRA FRONTIERE, OPPORTUNITÀ, PROSPETTIVE E TRANSIZIONE e si è svolto a Villa Fenaroli a Rezzato (BS) il 7 e 8 giugno 2024.

Gli oltre 200 partecipanti all’evento hanno analizzato e si sono confrontati su come l’ultimo lustro ha fatto comprendere a tutti quanto sia difficile e complesso il mestiere degli acquisti.

ADACI ed i professionisti del Procurement lo hanno sempre saputo: la conoscenza dei mercati, l’aggiornamento professionale, ed il networking culturale ed associativo sono stati ancor più strategici per salvaguardare il potere competitivo delle aziende. La necessità di avere le capacità di adattarsi ai differenti scenari aziendali e di mercato hanno sottolineato quanto sia importante essere fluidi ed aperti ad analizzare sempre i segnali esterni ed interni per cogliere le opportunità e le prospettive sia sui prodotti sia sulla filiera di fornitura. Le frontiere della conoscenza e della professionalità che cambia obbligano buyer e CPO ad avere il coraggio di essere promotori di strategie aziendali che abbiamo alla base della business continuity, affrontando con attenzione il risk procurement management senza però dimenticare l’importanza del TCO (costo vs prezzo di acquisto), la sostenibilità e la gestione della DE&I. L’innovazione dovrà essere sempre di più il motore della crescita futura e la professionalità l’energia per affrontare con successo la transizione digitale e tecnologica.

Sarà sempre più necessario aprirsi ad analizzare le possibili soluzioni scoprendo nuove metodologie ed approcci nella gestione del processo complessivo di acquisto: non chiudersi nel proprio guscio ma uscire per scoprire nuove prospettive ed opportunità.

“Tutto scorre” (Panta rei)  come diceva Eraclito sottolineando in modo importante il tema e l’importanza del divenire, in contrapposizione con la filosofia dell’essere: questo concetto non è lontano dal vero e dalla situazione attuale, quello che abbiamo vissuto e che stiamo vivendo ci ha cambiato le percezioni e non possiamo certamente non tenerne conto se vorremmo ottenere risultati diversi e soprattutto importanti.

“L’uomo non potrà mai fare la stessa esperienza per due volte, giacché ogni ente, nella sua realtà apparente, è sottoposto alla legge inesorabile del mutamento” (Eraclito) ci esorta ad essere quindi resilienti, razionali nel valutare i cambiamenti quindi in pratica sempre più innovativi e creativi per rispondere ai nuovi paradigmi del mercato e della situazione globale del mondo ed affrontare i cambiamenti in tempi brevi.

I saluti iniziali del Convegno sono stati affidati a Eleonora Laurino (Presidente della Sezione Lombardia e Liguria ADACI), Federica Dallanoce (Segretario Generale e Vice Presidente Nazionale ADACI) e Fabrizio Santini (Presidente Nazionale ADACI) che hanno esposto le strategie territoriali e nazionali dedicate ai Soci basate sempre più nel ricercare di soddisfare i bisogni dei Soci.  

La Plenaria del Fucina come sempre ha avuto lo scopo di essere il “filo rosso” che unisce le tematiche, gli spunti ed i ricordi comuni e quindi si è dipanata tra analisi di mercato e settoriali partendo da testimonianze sportive, accademiche e manageriali per fornire dei casi interessanti per costruire qualcosa di innovativo.

Come sempre quindi il Negotiorum Fucina si è rilevato un evento cardine per l’industria e la ricerca, mettendo in luce le sfide e le opportunità della transizione energetica attraverso interventi di esperti del settore e accademici di spicco ed ha visto la partecipazione di leader aziendali, rappresentanti istituzionali e accademici, focalizzandosi sulle strategie innovative per l’approvvigionamento sostenibile di materie prime critiche e sulle competenze necessarie per guidare il cambiamento.

In aperura Michele Borghetti – 4 volte campione mondiale di Dama – ci ha raccontato come da una prima sconfitta (era arrivato ultimo al torneo delle elementari) suo papà, anche lui esperto e campione ed arbitro di alti livelli di dama, lo ha sostenuto anche in quel momento portandolo passo dopo passo a raggiungere i traguardi importanti a livello nazionale ed internazionale.

Michele ci ha raccontato come sia importante la preparazione e la gestione di una partita e di un torneo: conoscere gli avversari, saper dosare le proprie risorse, impostare ed imporre la propria strategia, avere l’umiltà e la prontezza di poterla cambiare, gestire l’organizzazione delle pedine sulla scacchiera e la conoscenza delle regole e delle migliori soluzioni, resiliente e creativo per uscire da situazioni difficili.  Tutte situazioni in cui i professionisti degli acquisti si ritrovano costantemente senza a volte poter determinare e gestire tutte le variabili in gioco, quindi è stato molto interessante come sono affrontate in modo sportivo. Per far vivere le esperienze ed applicare alcuni spunti ricevuti in apertura, ADACI ha organizzato un torneo di dama, a cui hanno partecipato numerosi convenuti al Fucina. Interessante e coinvolgenti le due partite di Michele giocate bendato, che ci hanno fatto vivere il suo record mondiale ottenuto giocando 28 partite bendate con giocatori professionisti senza perderne neanche una. Anche in questo caso il collegamento con il CPO è d’uopo: molti di noi gestiscono buyer che trattano separatamente con fornitori e spesso danno consigli e dritte senza vedere dall’inizio l’intera trattativa ma ricordando le aperture, i fornitori, i target e le caratteristiche dei propri collaboratori.

Davide Quironi – Preparatore Portieri Nazionale calcio Italiana Under 17, fondatore scuola dei portieri “Imparando FOOWEL” fresco vincitore, meno di 48 ore prima, dell’Europeo under 17 Cipro, ci ha raccontato l’importanza del sacrificio e dei valori per vincere nella vita oltre al risultato sportivo e come partendo da una periferia difficile come si riesce a catturare un sogno (giocare in serie A) rimanendo con i pedi per terra. Anche in questo caso la famiglia, il padre, è stato un punto chiave nel sostenerlo, nel capirlo ma anche nel controllarlo e dargli i valori della vita.

Il suo libro “Una vita in un abbraccio” ci racconta la sensazione che prova il portiere nell’abbracciare il pallone dopo una parata che è come abbracciare la vita ed i sogni. Ma ci fa comprendere che la fortuna va aiutata in quanto le opportunità non sono facili da cogliere  .. I treni passano ma non sotto casa… Bisogna andare alla stazione… La fortuna va cercata e quindi decidere di partire dalla propria casa andando a giocare fuori regione e lontano da casa gli hanno permesso di crescere ed affermarsi nel mondo del calcio superando anche un grave incidente occorso fuori dal rettangolo di gioco.

Superandolo sia con la forza di volontà ma soprattutto con la Fede, Davide ha scelto con umiltà di riprendere dalle categorie inferiori e risalendo pian piano fino ad esordire in serie A .. solo pochi minuti sono bastati per coronare il sogno della sua vita che però lo hanno lasciato umile ed umano.

Lasciato il terreno di gioco da calciatore ha saputo dopo vari lavori ad entrare nell’orbita della nazionale anche qui dimostrando di essere sé stesso con resilienza e semplicità, che continua a dimostrare sempre con i ragazzi della sua scuola portieri che con la nazionale, con cui ha vinto due campionati europei (under 19 ed under 17).

Davvero una grande lezione di vita che ci ha fatto capire quanto anche noi del Procurement dobbiamo essere resilienti, a volte caparbi, e rispettando i valori arrivare al risultato finale.

Francesco Rizzi, Professore dell’Università di Perugia e Scuola Universitaria Superiore Sant’Anna Pisa, e Giovanni Atti, Past President ADACI, hanno dibattuto il tema dei materiali critici e, in particolare, del rischio di non perseguire gli obiettivi delle transizioni energetica e digitale per limitata disponibilità degli stessi. Il primo ha illustrato il Critical Raw Material Act emesso dalla Commissione Europea nel Dicembre 2023, evidenziandone i punti chiave e gli obiettivi da perseguire entro il 2030. Giovanni Atti ha invece fatto una panoramica dei materiali oggi esistenti, soffermandosi su quelli critici, sulla loro rilevanza economica e sul relativo rischio di approvvigionamento. Ha inoltre evidenziato la dipendenza dell’Europa dal raggruppamento BRICS, che di fatto controlla l’80% ca. delle relative filiere di fornitura. Al termine della sua presentazione ha confermato la continua tendenza al rialzo dei loro prezzi di mercato, suggerendo ai buyer presenti in sala di aumentare le scorte di magazzino e di diversificare il più possibile le loro fonti di approvvigionamento.

Matteo Guidotti, Consiglio Nazionale delle Ricerche – Milano e Accademia dei Fisiocritici di Siena, ci ha parlato di “La guerra senza fine: l’impatto a lungo termine dei conflitti armati sull’ambiente”. Le guerre moderne arrecano sempre danni devastanti alle popolazioni civili, ma anche danni duraturi sull’ambiente dei territori colpiti rendendo difficile la ricostruzione futura.

Dati certamente inaspettati che ci hanno fatto ancor più comprendere come sia difficile la situazione attuale e sottolineando che il mutamento (panta rei) è sempre con noi e che purtroppo dobbiamo analizzare e gestire sempre di più in modo attento e che tenga conto non solo dell’attuale ma anche del futuro. Una trattativa che metta in difficoltà il fornitore potrebbe di fatto essere un boomerang che ci troveremo a gestire e “bonificare” spendendo risorse ed energie umane, personali ed economiche.

Giovanni Lembo, Supply Chain Manager IBSA farmaceutici Italia, ha condiviso la sua esperienza pluriennale nel campo degli acquisti aziendali, evidenziando l’importanza di una gestione efficace e strategica delle risorse. Ha presentato una serie di esempi pratici tratti dal loro lavoro quotidiano, spiegando come l’analisi della spesa, la condivisione delle informazioni e il coinvolgimento precoce siano fondamentali per ottimizzare i processi aziendali. L’intervento ha messo in luce le sfide e le opportunità del ruolo del buyer, sottolineando l’importanza della resilienza e dell’impegno costante per ottenere risultati significativi. Il riconoscimento professionale della funzione acquisti e la continua formazione e confronto con colleghi di altre aziende sono stati identificati come elementi chiave per il successo nel settore​​.

E’ stato anche sottolineato come sia complesso gestire la situazione attuale che costringe spesso a cambi di rotta e di modalità inseriti però in una strategia solida .. per cui sembra certamente di vivere in una situazione di continui lavori in corso che però permettono di modificare rapidamente gli approcci per raggiungere i risultati migliori.

Roberto Di Fede, Consigliere ADACI Sez. Lombardia e Liguria, ha presentato il partenariato tra ADACI e ICCF, sottolineando l’importanza della gestione integrata della filiera degli approvvigionamenti per le imprese italiane e cinesi. Questo partenariato mira a facilitare l’apertura di nuovi mercati import/export e la creazione di joint ventures, offrendo servizi di consulenza commerciale e legale, supporto per la partecipazione a fiere espositive e ottimizzazione della logistica​​.

Il mondo cambia continuamente e l’evoluzione umana da sempre si interfaccia con quella tecnologica e tecnica ma il pensiero e le idee possono nascere da punti inaspettati e noi dobbiamo essere lungimiranti nel vederle e supportarle. Alberto Pieri (Segretario Generale della FAST) presenta il concorso “I Giovani e le Scienze” giunto nel 2024 alla 36^edizione, inserito nelle iniziative del Programma Valorizzazione delle Eccellenze del Ministero dell’Istruzione e del Merito. La Fast organizzando tale concorso scopre e seleziona nuove idee scientifiche che potrebbero essere il carburante del futuro per una nuova propulsione di sviluppo. Sono stati presentati i progetti vincitori dell’edizione 2024, la 35°, che si sono qualificati alla fase europea EUCYS che si svolgerà a settembre a Katowice in Polonia:

  • DSUP-Project. Come rendere il corpo umano resistente alle radiazioni per i viaggi spaziali – Federico Bergo (Liceo Scientifico Alessandria)
  • MeX il modo in cui dovremmo trattare i rifiuti elettronici – Valentino Ghizzi, Marco Ferretti e Elia Azzali (IS Enrico Fermi – Mantova)
  • Principles of jet propulsion – Gianluca Santini e Matilde Mancini (Liceo Enriques Livorno)

L’intervento di Fabio Ramaioli, Direttore Generale di Confimi – Confederazione dell’Industria Manifatturiera Italiana e dell’Impresa Privata, ha presentato l’associazione, che è un’organizzazione rappresentativa delle imprese manifatturiere e di servizi italiane, raggruppando su base volontaria oltre 45.000 imprese, per un totale di circa 600.000 addetti.

Intervento che ha raccontato l’attenzione ai soci proponendo servizi e supportandoli nella crescita e nello sviluppo delle aziende. La collaborazione che si sta instaurando con ADACI servirà certamente allo sviluppo di entrambe fornendo utili spunti ad entrambe.

Conclusione e Prospettive Future

Il Fucina si chiude come al solito con le relazioni delle tavole che sono stato il cuore pulsante delle relazioni e degli approfondimenti tecnici e professionali.

Le tavole che sono state affrontate durante il Fucina di quest’anno sono state: Global Risk Management,  Internazionalizzazione-mercati raw material e logistica, Green Procurement e Sostenibilità, Servizi – Facility e ICT, Lean, Innovazione, Intelligenza Artificiale e Etica, Chimico Farmaceutico e Pubblica Amministrazione.

Il Fucina 2024 ha evidenziato come la collaborazione tra industria, accademia e istituzioni sia cruciale per affrontare le sfide della transizione energetica. L’evento ha ribadito l’importanza di investire in competenze tecniche e gestionali, promuovere l’innovazione e garantire la sostenibilità lungo tutta la filiera produttiva. Le discussioni hanno posto le basi per ulteriori collaborazioni e progetti che favoriranno una transizione energetica efficiente e sostenibile e quindi si conferma come un punto di riferimento per il settore, offrendo una piattaforma di confronto e collaborazione per affrontare le sfide future e cogliere le opportunità offerte dalla transizione ecologica e digitale.

Ultimo atto è stato l’Assemblea dei Soci ADACI, che ha approvato il consuntivo 2023 che è stato un anno eccellente sia per i risultati associativi di ADACI ed economici di ADACI Formanagement sia per il posizionamento ed i contenuti generati dal World Summit di Firenze, a cui hanno partecipato oltre 600 manager del procurement di 42 delegazioni internazionali provenienti da tutti i continenti.

Un ringraziamento ai relatori ed ai Soci ADACI, che hanno messa a disposizione la loro professionalità e competenza. Alla segreteria ed ai dipendenti di ADACI che hanno sostenuto e preparato l’evento in modo professionale ed agli sponsor che hanno arricchito il Fucina con la loro competenza e professionalità.

Guarda la fotogallery

ADACI è stata candidata per il “Premio Gentilezza Italiana 2024” – 13 Novembre 2024, Palazzo Cusani, Milano

Siamo lieti di annunciare che ADACI – Associazione Italiana Acquisti e Supply Management è stata candidata per il prestigioso Premio Gentilezza Italiana 2024 per la categoria “Associazione Gentile”, organizzato da Club Uomini Gentili. Allo stesso premio sono candidati Fabrizio Santini e Guido Gilardi come “Uomini Gentili”.

Il club è una comunità di gentiluomini di elevato spessore umano e professionale. Dove i membri esprimono il loro talento a beneficio del prossimo, in modo tale che possano contribuire concretamente a creare le basi per una cultura diffusa della gentilezza e del rispetto, della cortesia e dell’eleganza. Una cultura grazie alla quale le persone possano sostenersi a vicenda e possano impegnarsi a creare una società migliore per tutti, sia in ambito professionale che privato. Il loro obiettivo principale è quello di promuovere iniziative e valorizzare progetti finalizzati a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di temi valoriali quali la gentilezza, la cortesia, l’etichetta e l’eleganza.

Il “Premio Gentilezza Italiana” è un importante riconoscimento per coloro che si distinguono per il loro impegno nella promozione della gentilezza nella società, e viene assegnato alle persone e alle aziende che hanno realizzato o stanno per realizzare un progetto o un’iniziativa di carattere gentile nel corso del 2024.

ADACI  si impegna quotidianamente per un ambiente di lavoro inclusivo, rispettoso e gentile attraverso programmi di formazione ed iniziative di responsabilità sociale, dimostrando una profonda sensibilità nella promozione del benessere comune.

Uno degli obiettivi di ADACI è far crescere culturalmente e professionalmente i Soci attraverso eventi, convegni, tavole rotonde, focus group, scambi esperienziali, network e corsi di formazione in un clima associativo e disponibile, sempre farcito di competenza, rispetto e gentilezza, per l’ottenimento ed il mantenimento dell’attestazione di qualificazione professionale legge 4/2013 come professionisti operanti negli acquisti e nel supply management.

Tra i punti di forza:
– Favorisce la crescita ed il riconoscimento professionale degli operatori della domanda di mercato.
– Valorizza e promuove l’evoluzione della funzione Acquisti e Supply Chain Management nell’ambito dell’impresa, istituzioni, enti pubblici, atenei ed istituti di ricerca.
– Promuove ricerca e sviluppo su processi di Supply Chain Management e Approvvigionamento coerenti col contesto economico-culturale di riferimento e con le strategie aziendali più avanzate.
– Individua sillabi educativi adeguati alle necessità e promuovere la nascita di learning networks e scambi di best practices, sia a livello nazionale che internazionale.

La premiazione si terrà il 13 Novembre 2024 presso Palazzo Cusani, Via Brera 15 Milano.

Visita il sito Premio Gentilezza Italiana per scoprirne di più.

ADACI presenta la 6° edizione della CPO Lounge Community: appuntamento il 27 settembre 2024 presso Regina Palace Hotel, Stresa

Il Summit annuale dei professionisti della Supply Chain e dei responsabili procurement si terrà il 26 settembre sera con la serata di premiazione degli Awards e il 27 settembre 2024, dalle 8.30 alle 18.00,con la giornata di incontro e convegni, presso l’accogliente Regina Palace Hotel di Stresa (VB).

Quanto Investirà l’economia italiana nel DOMANI? Miliardi per la trasformazione del paese!

L’industria italiana si confronta con le nuove dinamiche dell’innovazione e della globalizzazione utilizzando le potenzialità dell’intelligenza artificiale, un sistema di opportunità sostenibili. L’idea di una nuova meraviglia, con un click mescola immagini, testo e suoni, un corto circuito fra fantasia e realtà. In realtà, possiamo già parlare con macchine capaci di adattarsi ai nostri stati d’animo, ma saremo in grado di ricostruire una filiera produttiva continentale? L’Europa tornerà ad essere il motore della rinascita di una
nuova industria? Spegneremo definitivamente il gas?

L’Europa tornerà a essere il motore di una nuova industria a condizione che le idee si sposino con investimenti coerenti e che la fiducia sia rafforzata da politiche lungimiranti.

In questo contesto il Chief Procurement Officer (in breve CPO) è una delle professioni più desiderabili, un sofisticato rabdomante di soluzioni, conoscenza e di innovazione. Il miglior CPO intuisce i bisogni e risponde con servizi e prodotti possibili offerti dal mercato. Un nuovo Marco Polo, a distanza di 700 anni, un professionista capace di selezionare nuove filiere, guardando oltre. All’epoca le merci, oggi un mix di tecnologia e competenze per far crescere l’Europa; I CPO sono stati dei buoni e nuovi Marco Polo?

Questo straordinario appuntamento della CPO Lounge porta i CPO e Manager di supply chain ad essere relatori di contenuti, che segnano il viaggio verso una nuova era, in cui saranno protagonisti della narrativa dell’innovazione e della sostenibilità nei paradossi dei nostri tempi. Interventi di professionisti, tavole rotonde e nel pomeriggio un workshop tematico che ospita focus group in cui il CPO rinnova il ruolo (Chef, Ingegneri, Giocolieri, Viaggiatore, TecnoFan, Capitani, Banchieri, Registi).

Scarica la locandina

La partecipazione dà diritto a 12 crediti per il mantenimento dell’attestazione Q2P ADACI.

La partecipazione all’evento è gratuita e a numero chiuso previa iscrizione online.

ADACI SEZ. PIEMONTE/VALLE D’AOSTA INVITA I SOCI ALL’EVENTO GRATUITO “GLI IMPATTI SULLA SUPPLY CHAIN PER I MATERIALI DI CONSUMO” – 14 Giugno 2024, Santena (TO)

ADACI Sezione Piemonte/Valle d’Aosta invita i Soci della sezione al prossimo evento gratuito: GLI IMPATTI SULLA SUPPLY CHAIN PER I MATERIALI DI CONSUMO

Venerdì 14 Giugno 2024 dalle ore 12:00 presso la sede di PETRONAS Lubricants Italy S.p.A. Global R&T Centre, Via Trinità 82, Santena (TO)

PROGRAMMA:

  • Ore 12.10 Presentazione aziendale e Visita guidata del Museo Heritage Highlights
    Stefania MIGLIORE, Communication & PR Specialist, Italy & Africa
  • Ore 13:00 Pranzo di Networking in terrazza
  • Ore 13:45 Visita guidata Laboratori / Mechanical Testing e Plant
  • Ore 15:30 La sostenibilità nella Supply Chain di Petronas Lubrificants International
    Welcome – Giuseppe PEDRETTI, Managing Director EMEA Region
    Marco ZAGO, Sales Manager Industrial, Italy
    Dario IANNACONE, Senior Executive Industrial Lubricants
    Maria Sole SIGNORINI, Head of Group Procurement
    Andrea SACCON, Senior Manager Procurement EMEA
  • Ore 18.15 Termine attività

Scarica la locandina

Partecipa all’evento inviando una mail a sez.piemonte@adaci.it

ADACI partecipa al webinar organizzato da APAFORM “Dagli acquisti alla supply chain: una funzione strategica per le imprese e il Paese” – 24 Giugno 2024

ADACI parteciperà al webinar organizzato da APAFORM, saranno presenti tra i relatori il Presidente Fabrizio Santini, la Vice Presidente Federica Dallanoce e il Prof.re Francesco Rizzi, Professore Associato del Dipartimento di Economia, Università degli studi di Perugia.

 

Ciclo di Seminari 2024, 10° incontro 

Riservato ai Soci APAFORM, ASFOR e ADACI

Il contesto geopolitico attuale sta avendo un impatto enorme sull’ acquisizione e distribuzione di materie prime e componenti per la produzione industriale.

Ne consegue che sia i processi di acquisto che i ruoli tradizionali dei buyer cambino significativamente acquisendo una valenza strategica.

Questo webinar vuole analizzare tali cambiamenti con particolare riferimento ai riflessi organizzativi e formativi.

Il seminario si terrà in videoconferenza lunedì 24 giugno 2024, dalle ore 17.30 alle ore 18.30.

Scarica la locandina per leggere il programma.

La partecipazione è gratuita previa iscrizione

ADACI partecipa all’evento organizzato da SACE: SIOS24- 20 Giugno 2024, Roma

Dalle 10.00 alle 20.00 presso il Gazometro Via del Commercio 9 (Roma) si terrà l’evento SIOS24, organizzato da SACE in partnership con StartupItalia, durante il quale ci sarà nello slot 10.30-12.45 un workshop tenuto da ADACI.

Nella splendida cornice del SIOS 2024, SACE organizzerà il 20 giugno al Gazometro il suo 1° Supplier Day, un momento d’incontro tra il Procurement ed i suoi Fornitori.

In questo contesto stimolante, ci confronteremo sulle sfide future del business e sulla transizione verso la sostenibilità e il digitale, con l’obiettivo di creare una rete tra le imprese, generare nuove
filiere di innovazione tecnologica e costruire un ecosistema fondato sulla collaborazione e la sostenibilità. Un’opportunità unica per essere protagonisti del cambiamento e dell’innovazione.

Il Procurement sarà il fulcro che armonizza le diverse esigenze del mercato, amplificando la voce delle imprese più innovative per creare sinergie vincenti per un futuro condiviso.

La partecipazione all’evento è gratuita per tutti previa registrazione.

Scarica la locandina!

Premio Optimum University 2024 per i migliori 35 studenti delle Università toscane

ADACI presenta il Premio Optimum University 2024, un premio per selezionare i migliori 35 studenti/esse delle Università della Regione Toscana, che si sono distinti/e per il rendimento scolastico e che abbiano conseguito la laurea magistrale nell’anno 2024.

Il premio OPTIMUM University è collegato al “Progetto Filiera Sostenibile” con cui ADACI ha intenzione di creare opportunità di sviluppo economico nella Regione Toscana grazie alle sinergie territoriali tra Grandi Aziende, PMI ed Università/Scuole Secondarie di Secondo livello sui temi della Sostenibilità, Innovazione, Risk Procurement Management in ottica e nel rispetto della DE&I (Diversity, Equity, Inclusion).

I Giovani, vincitori del premio per i migliori studenti dell’Università, saranno inseriti in un albo delle eccellenze toscane dove avranno libero accesso le aziende, in particolare quelle patrocinanti che avranno la priorità di consultazione dell’elenco ed avranno il compito di preparare degli open-day periodici per la presentazione delle attività core aziendali.

Le Aziende avranno la possibilità di conoscere, mantenere informati, seguire e formare i migliori studenti/esse della Regione Toscana.

La cerimonia di consegna dei Premi si svolgerà nel Salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio nel mese di Febbraio 2025.

CANDIDATI AL PREMIO PER I MIGLIORI STUDENTI DELL’UNIVERSITA’

Ciascun Direttore/Presidente Corso di Laurea/Professore può segnalare ad ADACI entro il 30 novembre 2024, n. 3 candidati/e, laureati/e o laureandi/e nell’anno 2024, per ogni indirizzo di studio attivato nell’Università all’email optimum24scuola.toscana@adaci.it, a cui si aggiungeranno n. 5 studenti/esse scelti dall’organizzazione del premio. 

I candidati/e segnalati dovranno essere i/le migliori studenti/esse, per ogni indirizzo di studio, sulla base dei voti di laurea magistrale, della laurea triennale, se prevista, della media più alta degli esami sostenuti nel percorso universitario.

In ogni caso è concessa l’autocandidatura da parte degli studenti/esse che avessero conseguito la laurea magistrale o che fossero in procinto di conseguirla entro il 31/12/2024 attraverso la compilazione del modulo on-line al seguente link  ed avendo allegato i certificati di laurea riportanti la votazione di tutti gli esami sostenuti nel percorso universitario; tali candidati/e saranno inseriti/e nei raggruppamenti di indirizzo indicati sotto.

Gli/le studenti/esse segnalati/e dovranno possedere i seguenti requisiti:

  • aver conseguito la Laurea Magistrale con una votazione minimo di 105/110 entro il 30/11/2024
  • aver ottenuto una media di almeno 27/30 per gli esami sostenuti nel percorso universitario
  • aver ottenuto un voto di diploma della Scuola Secondaria di Secondo Livello non inferiore a 95/100
  • aver ottenuto la Laurea Triennale con una votazione minima di 105/110

I 7 raggruppamenti di indirizzo:
1. Scienze Matematiche Fisiche ed Informatiche
2. Scienze chimiche, Scienze biologiche e farmaceutiche
3. Ingegneria civile e industriale e dell’informazione
4. Scienze economiche e statistiche
5. Scienze politiche e sociali
6. Scienze giuridiche
7. Altri Corsi Specialistici

Leggi il Regolamento e scopri come partecipare al premio per i migliori studenti dell’Università.

Scarica il Regolamento del Premio

ADACI patrocina e sarà presente a PIPELINE & GAS EXPO – CYBSEC EXPO e HYDROGEN EXPO 2024

ADACI sarà presente e patrocina tre mostre convegno Europee PIPELINE & GAS EXPO (29-31 maggio, Piacenza) – CYBSEC EXPO (29-31 maggio, Piacenza) e HYDROGEN EXPO (11-13 settembre, Piacenza) organizzate da Mediapoint & Exhibitions Srl dedicate a settori pilastri del nostro sistema economico.

Mostre convegno sono il punto di riferimento per chi si occupa di acquisti – approvvigionamenti e logistica.

Il Dr. Alberto Tremolada terrà a Hydrogen Expo 2024 l’intervento dal titolo:

Materiali e tecnologie per il futuro energetico: rischi e opportunità

Al termine dell’intervento il Dr. Alberto Tremolada sarà disponibile per incontrare espositori – soci ADACI e visitatori.

Per informazioni – agende convegni e modalità di partecipazione visitate i siti www.pgexpo.eu – www.cybsec-expo.it e www.hydrogen-expo.it.

 

Contatti ADACI:

Dr.ssa Letizia Minato

email comunicazione@adaci.it

Contatti Mediapoint & Exhibitions Srl:

Dr. Fabio Potestà

email mediapointsrl.it@mediapointsrl.it

ADACI per supply chain antifragili e sostenibili: partner di ZeroEmission Mediterranean 2024

ZeroEmission Mediterranean 2024 è la manifestazione internazionale dedicata alle tecnologie per la produzione e distribuzione di elettricità dal sole, vento, altre rinnovabili, energy storage systems, grids e microgrids, veicoli elettrici, air mobility, infrastrutture di ricarica, energy efficency e comunità energetiche.

L’elemento distintivo di ZeroEmission Mediterranean 2024 è la sua internazionalità: migliaia di professionisti provenienti dal Centro-Sud Italia, dal Sud Europa e dai Paesi del Mediterraneo convergeranno sulla fiera, partecipando anche alle conferenze, ai workshop e ai seminari.

Come nelle scorse edizioni, ZeroEmission Mediterranean 2024 rappresenterà un’opportunità unica per tutte le aziende e professionisti che parteciperanno in presenza.

ZeroEmission Mediterranean 2024 si svolge dal 16 al 18 ottobre 2024 presso i pad. 3 – 4 della Fiera di Roma ( link https://www.zeroemission.show/ ).

Oltre alla presenza di ADACI per incontrare soci – partner – espositori – visitatori presenti, è previsto speech tecnico del Dr. Alberto Tremolada su:

Forecast – trend e rischi globali per le materie prime critiche

Materiali – tecnologie – opportunità per supply chain antifragili e sostenibili

Seguirà agenda aggiornata attività e modalità di partecipazione.

Contatti ADACI:

Dr.ssa Letizia Minato email comunicazione@adaci.it

1 2 3 87